EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Obiettivo centrato: la Puglia ha allungato la stagione turistica

23/09/2019 16:20
"Grazie agli operatori che hanno creduto nella strategia di internazionalizzazione e destagionalizzazione messa a punto dalla Regione", afferma l'assessore Capone

“La Puglia turistica in questi ultimi anni é cresciuta per numero di arrivi e presenze di  turisti stranieri e ha allungato la stagione turistica; e questo grazie al grande impegno degli operatori che hanno creduto nella strategia della internazionalizzazione e della destagionalizzazione messa a punto dalla Regione e grazie al lavoro di Pugliapromozione insieme con tutte le agenzie regionali", è quanto ha affermato l’assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone

Capone ha fatto presente che "il lavoro fatto fino ad oggi ha centrato gli obiettivi, come si evince dai dati dell’Osservatorio regionale del turismo: siamo la regione che è cresciuta di più in Italia per l’incoming dall’estero, insieme con la Basilicata e la Campania. Dal 2015 al 2018, la crescita dall’estero è stata straordinaria: +43% e +33%. Ci eravamo proposti strategicamente di consolidare i mercati europei, ed in particolare la Germania che aveva dato qualche segnale di stagnazione, e i dati ci dicono che la Germania è tornata ad essere la prima per crescita dei flussi in Europa. Avevamo puntato su mercati extraeuropei come la Russia, la Cina e gli Stati Uniti con una serie di accordi, azioni di promozione e di partecipazione ad eventi importanti, ai quali ha garantito la sua presenza anche il presidente Emiliano, e questi mercati sono cresciuti a due cifre: del 44% il mercato russo, del 56% quello americano e del 92% la Cina dal 2016 al 2018, secondo l’indagine di New Mercury Tourism Consulting - sottolinea Capone -. Certo, soprattutto per quanto riguarda la Cina, parliamo di cifre in assoluto ancora non importanti, ma la tendenza alla crescita c’è e andrà ancora stimolata. Per quanto riguarda russi e statunitensi siamo al terzo posto per tasso medio di crescita nei tre anni considerati nella classifica delle regioni italiane. Non solo, il grafico degli arrivi e delle presenze dall’estero conferma che nel 2018 i mesi più gettonati sono stati marzo, aprile, maggio, settembre e ottobre”.

Tenere il passo di questa crescita internazionale, secondo l’assessore Capone, richiede uno sforzo di innovazione delle strategie di promozione e valorizzazione, del sistema dell’informazione ed accoglienza, tutte quelle componenti pubbliche e private presenti sul territorio consapevoli dell’importanza che il turismo ha per l’economia regionale.

In parallelo con gli investimenti sul turismo e sul recupero del patrimonio la Regione ha sviluppato importanti politiche di sostegno alla produzione culturale: cinema, teatro, musica, danza, con rassegne, festival, stagioni teatrali, grandi eventi.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte