EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Insolvenza vettori aerei, navali e ferroviari: da I4T la polizza “salvagente”

10/10/2019 16:42
La copertura garantisce il rimborso dei costi derivanti dall’impossibilità a prestare i servizi concordati, indipendentemente dal fatto che il fallimento si verifichi prima o durante il viaggio

In un periodo di alta tensione caratterizzato dal susseguirsi di notizie relative a clamorosi fallimenti, I4T presenta agli agenti di viaggi una polizza “salvagente” contro il rischio di insolvenza di vettori aerei, navali e ferroviari.

La copertura garantisce il rimborso dei costi derivanti dall’impossibilità del vettore a prestare i servizi concordati a seguito di insolvenza, indipendentemente dal fatto che il fallimento si verifichi prima o durante il viaggio. Prima della partenza I4T risarcisce gli importi relativi al viaggio già versati e non recuperabili, mentre in caso di insolvenza durante il viaggio, rimborsa i costi aggiuntivi sostenuti per la sostituzione della tratta interessata o per il rientro anticipato, nel caso in cui l’interruzione del viaggio sia inevitabile. Sottoscritta con Ima Italia Assistance S.p.A., la polizza è già disponibile per tutti gli agenti di viaggi che collaborano con I4T.

“Accanto a cancellazioni, scioperi, overbooking e ritardi, il rischio di fallimento del vettore è purtroppo diventato, a tutti gli effetti, una nuova insidia per il mondo della distribuzione - osserva Giovanni Giussani, direttore commerciale I4T -. Abbiamo sviluppato una polizza smart che ha come beneficiario il cliente finale: si sottoscrive con la stessa facilità con cui si stipula una polizza medico/bagaglio e solleva, di fatto, l’agenzia dall’onere dei costi connessi alla riprotezione e/o all’annullamento del viaggio”.

La novità è destinata a tutelare gli agenti di viaggi che organizzano pacchetti per la loro clientela. Secondo un articolo pubblicato da Il Sole 24 Ore a inizio 2019, in poco meno di 2 anni sono stati 10 i fallimenti di compagnie aeree in Europa, e la lista si è ulteriormente allungata nel corso dei mesi successivi, fino ad arrivare ai casi più recenti.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte