EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Alitalia, oggi (forse) la svolta

15/10/2019 15:18
Scade il termine per la presentazione dell'offerta vincolante di acquisto della compagnia, mentre a Roma si è visto Harry Hohmeister, numero due di Lufthansa

È una vicenda che sembra ancora non avere fine quella che vede protagonisti Alitalia e gli eventuali acquirenti della compagnia di bandiera italiana, che in questi anni si sono fronteggiati a suon di offerte vere o presunte tali. Così, oggi, giorno in cui scade il termine per la presentazione ai tre commissari dell'offerta vincolante di acquisto delle attività del vettore sembra farsi avanti nella trattativa anche (e ancora) Lufthansa. Nella giornata di ieri, infatti, presso la sede di Atlantia, ci sarebbero stati gli incontri, separati, dei manager del gruppo autostradale e di Fs con il capo della direzione commerciale della compagnia tedesca, Harry Hohmeister. Il manager avrebbe rilanciato la proposta di un’alleanza commerciale messa nero su bianco nei giorni scorsi, senza escludere in futuro la possibilità di un intervento nel capitale della compagnia. Una proposta che pare poco appetibile per mettere i due partner italiani nelle condizioni di scaricare Delta, disposta a versare 100 milioni di euro.

Alcune indiscrezioni fanno sperare che prima delle 24 di questa sera, Fs – ieri sera sarebbe iniziato il Cda - consegnerà al Mise e ai commissari l’impegno a costituire il consorzio.
Il board potrebbe restare aperto fino a stasera in attesa che il consiglio di Atlantia, convocato per il pomeriggio, si esprima sulla partecipazione alla cordata. Dopo i colloqui con Lufthansa e prima del board di Fs, ci sarebbe comunque stato un confronto fra i top manager dei due gruppi per concordare le prossime mosse. Al board del gruppo dei Benetton sarà data un’informativa sul vertice con il premier Giuseppe Conte. Seppure i due tavoli - Alitalia e concessioni – siano separati, secondo Il Messaggero è inevitabile che le aperture concrete ricevute da Conte rimuovano le incertezze, spingendo Fs a presentare una lettera di impegno a dar vita alla Newco. Dal canto suo, invece, Atlantia dovrebbe dare un affidamento formale al piano di Ferrovie, mentre non è sicuro un analogo supporto da parte di Delta. Ma il gruppo autostradale pone alcune condizioni legate alla richiesta di altre settimane per definire prezzo e piano industriale: soluzioni sugli esuberi e liquidità necessaria per consentire ad Alitalia di continuare a volare fino al momento del closing.
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte