EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Italia, settore crocieristico ad alto potenziale

21/10/2019 11:03
Le previsioni 2020 del nuovo Italian Cruise Watch presentato a Cagliari parlano di oltre 13 milioni di passeggeri movimentati e una stima di chiusura sul 2019 a +6,2%. Le toccate nave arriveranno a 5mila

Se i recenti fallimenti di alcune tra le compagnie europee hanno scosso il mercato aviation, il business delle crociere, invece, prosegue la sua corsa tanto che per fine 2019 si prevedono oltre 30 milioni di turisti croceristi imbarcati nel mondo, con un più 6,4% sul 2018. Mentre il traffico crocieristico negli scali nazionali indicano un consuntivo 2019 a quota 12 milioni e 312mila passeggeri movimentati con un +10,8% sul 2018, mentre le toccate navi a fine 2019 si attesteranno, invece, a 4.815 con un incremento del 2%. Sono solo alcuni dei numeri contenuti nel report Italian Cruise Watch presentato a Cagliari durante la nona edizione di Italian Cruise Day, l’evento organizzato da Risposte Turismo, che ha visto la partecipazione di oltre 200 operatori del settore.

“L’Italia sarà sempre più tra i leader di questo mercato a livello globale e player principale nell’area del Mediterraneo con cinque porti italiani nella top 10 – ha dichiarato Francesco di Cesare, presidente di Risposte Turismo. Le previsioni 2020 indicano infatti un nuovo record storico per il traffico crocieristico nei porti nazionali: 13,07 milioni i passeggeri movimentati - tra imbarchi, sbarchi e transiti – e un +6.2% sulle stime già positive di fine anno”. 

E il forecast positivo 2020 coinvolge anche i singoli porti italiani, tanto che nove cresceranno di oltre il 9%, mentre quattro saranno quelli che movimenteranno più di un milione di passeggeri. La parte del leone la farà Civitavecchia, che sfiorerà i 2,7 milioni di crocieristi movimentati, con un +0,5% sulle stime di chiusura 2019, mentre il numero delle toccate navi saranno 827 (+1,7%). Segue Venezia, che nel 2020 prevede una movimentazione di 1,52 milioni di passeggeri, in flessione del 1,6% sulle stile di chiusura anno e in attesa di una soluzione riguardo il transito delle grandi navi in laguna. 

Anche il porto di Napoli potrebbe confermare l’andamento già positivo con un +3,7%, registrando così un nuovo record assoluto di crocieristi movimentati, grazie all’incremento del numero di toccate nave e alla crescita nei transiti così come negli imbarchi e sbarchi. Ai piedi del podio, Genova, in virtù di 1,38 milioni di passeggeri movimentati previsti (+2,2%), in ulteriore leggera crescita dopo il +33,5% che si sta registrando in questa stagione e grazie a frequenti operazioni di imbarco e sbarco anche nei mesi invernali. Secondo l’Italian Cruise Watch al quinto posto troviamo Livorno (923mila passeggeri movimentati e +10,1%). s.p.

L'articolo completo sul nuovo numero di Guida Viaggi.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte