EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Più vendite ed efficienza nelle strategie di Air France-Klm

05/11/2019 17:25
Ben Smith ha parlato agli investitori prospettando una migliore gestione della flotta

Aumentare le vendite e migliorare l’efficienza. E’ l’obiettivo di Air France-Klm, che parte da una migliore gestione della flotta per portare i margini di profitto al 7-8% nel medio termine. Lo ha riferito il ceo della compagnia Ben Smith agli investitori.

“Il gruppo Air France-Klm possiede tutti gli asset per riguadagnare la sua posizione di leadership”, afferma Smith in un comunicato in vista della sua prima importante presentazione della strategia da quando è arrivato nel gruppo lo scorso anno da Air Canada.

Dopo l’ondata di scioperi che lo scorso anno è costata 335 milioni di euro, il gruppo si è stabilizzato sotto la guida del ceo e attraverso accordi sindacali che hanno portato ad un aumento degli stipendi auemntando anche la flessibilità operativa.

Il margine operativo di Air France si è attestato al 4,8% nei primi nove mesi del 2019, con un calo dell’1,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Smith ha promesso che con il suo nuovo piano quinquennale aumenterà la redditività e ristabilirà i dividendi “alleggerendo la flotta, rendendo più chiari il marchio e il posizionamento sul mercato e sbloccando una flessibilità commerciale ed operativa significativa”, grazie agli accordi sindacali. Il gruppo si è impegnato anche a ridurre i costi accelerando il processo di rinnovamento della propria flotta e adottando maggior flessibilità nella gestione dei 500 aeromobili totali di Air France e Klm.

Air France-Klm ha iscritto a bilancio un onere di 100 milioni di euro lo scorso trimestre per aver ritirato in anticipo superjumbo Airbus A380 e averli sostituiti con aerei a minor consumo di carburante.

Smith ha anche superato quest’anno le obiezioni olandesi su un piano di integrazione per la gestione congiunta delle flotte aeree di Air France e Klm, che erano ancora gestite separatamente a 15 anni dalla fusione delle due compagnie.

Al fine di aumentare le vendite, il gruppo ha detto di mirare a definire il focus dei brand delle sue tre principali compagnie. Air France punterà in maggior misura sui viaggi ‘premium’, Klm si posizionerà come operatore di rete competitivo per i voli con scalo ad Amsterdam mentre la compagnia low-cost Transavia si espanderà nel mercato dei viaggi a basso costo.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte