EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Pisa non è solo piazza dei Miracoli

07/11/2019 11:32
Città e dintorni sconosciuti a molti turisti che limitano la loro visita alla famosa piazza, ignorando le tantissime offerte culturali di Pisa
di Annarosa Toso

Gli italiani che si recano a Pisa sono il 50,1% dei visitatori, quasi alla pari dei turisti stranieri che sono il 49,9%. Dall'Italia il mercato principale è la Toscana, a seguire Lombardia e Sicilia mentre dall'estero sono la Germania e il Regno Unito a vantare il maggior numero di visitatori”. A parlare Laura Granata, responsabile servizio per la competitività delle imprese e dei territori per la Camera di commercio, che ha sottolineato che la permanenza media negli alberghi di Pisa è di 2,7 notti con le motivazioni di viaggio che in ordine decrescente sono arte, affari, termale, campagne e colline. “Molti turisti alloggiano nelle case privati e probabilmente una parte sfugge alle statistiche, oltre alle tante persone che a Pisa fanno del turismo mordi e fuggi. Ci sono dei mercati emergenti quali Cina, Russia, Polonia e India, in crescita e sensibilizzati e incentivati in occasione di fiere turistiche all'estero, non come Camera di commercio di Pisa, ma come regione Toscana – ha commentato Laura Granata. La città non è solo piazza dei Miracoli, ma offre ben altro che va oltre la Torre. Come Camera di commercio lavoriamo affinché l'attenzione del visitatori si sposti oltre la piazza. Posso affermare che i flussi turistici sono influenzati dai numerosi voli low cost che facilitano i collegamenti da molte città italiane ed europee verso Pisa”.

Il periodo di maggior presenza va da maggio a settembre. “Una parte importante delle presenze è legata al turismo medicale e un'altra fetta considerevole riguarda l'attività scientifica universitaria. Molto importante la parte congressuale così come il turismo legato al wedding che comporta molti arrivi dai mercati esteri. Entrambi i settori legati al Mice e al wedding sono in crescita e sono supportati da workshop settoriali”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte