EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Jannotti Pecci: più attenzione per il termale

07/11/2019 15:37
Celebrato ieri il centenario di Federterme. Il presidente lascerà a breve il suo incarico dopo oltre vent'anni di permanenza nel ruolo
di Annarosa Toso



Federterme e la FoRST, fondazione per la ricerca scientifica termale, hanno celebrato ieri il centenario di Federterme nella sala Zuccari del Senato della Repubblica. Il presidente Costanzo Jannotti Pecci ha fatto il punto dei risultati raggiunti come associazione e sul ruolo svolto dagli uomini e dalle donne delle terme, operatori, medici, ricercatori che hanno fatto crescere l'offerta termale italiana. “E' importante spiegare alle nuove generazioni cosa significa terapia termale e che le decine di progetti finanziati per la ricerca scientifica hanno contribuito a sostenere le terme. Vorremmo che le istituzioni prestassero ancora maggiore attenzione al settore termale. Alcune località se non ci fossero state le terme non esisterebbero nemmeno e la loro importanza ha dato vita ai territori entrando nella loro storia”.

Per Jannotti Pecci che lascerà a breve, dopo oltre venti anni la carica di presidente Federterme, il parlamento deve porsi il problema di come far ripartire gli stabilimenti termali pubblici, quelli che avrebbero bisogno di essere rivalutati. “Oggi, che è possibile la libera circolazione dei cittadini europei negli stabilimenti termali con la possibilità di curarsi, è fondamentale che il livello di quelli pubblici sia elevato come quelli privati. Se non ci sarà un cambiamento radicale saranno a rischio 15.000 posti di lavoro di persone preparate, tutte quelle che hanno fatto grandi le terme. Il termalismo di oggi non è quello di venti o trenta anni fa. Sono stati fatti numerosi passi avanti in termini di accresciute certezze sul piano normativo per le imprese, ma soprattutto a beneficio di chi deve curarsi. La sanità è un tessuto coordinato di operatori pubblici e privati. Oggi il mondo termale è rispettato e ammirato - ha detto il presidente, anche perché ha preso forma il 'benessere termale', una formula che coniuga e completa il percorso termale.  Le terme – ha rimarcato – negli anni si sono evolute venendo incontro alla domanda di benessere che arriva sempre più diffusamente dalla società. Devo aggiungere -  ha sottolineato il presidente Jannotti Pecci - che il sistema termale italiano ha dato risposte molto convincenti, perché i frequentatori delle terme sono aumentati anche da un punto di vista anagrafico. Oggi di fatto - ha concluso - si coprono tutte le fasce di età, dai bambini che fanno i trattamenti tipici dell'età pediatrica, fino alle persone più avanti negli anni che al fatto terapeutico uniscono una risposta in termini di benessere estremamente convincente, dove la qualità è sempre vincente”.
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte