EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

I viaggi nei Caraibi continuano a crescere

07/11/2019 17:50
A dirlo uno studio, condotto da Forward Keys. I risultati presentati al Wtm

Uno studio, condotto da Forward Keys, la società di analisi dei viaggi, ha rivelato che, nonostante le recenti devastazioni dell'uragano Dorian e altre tempeste nei Caraibi, il turismo continuerà a crescere. I risultati dello studio sono stati presentati in una conferenza stampa organizzata da Caribbean Tourism Organization al World Travel Market.

Le prenotazioni anticipate per l'importante stagione invernale, dal 1 ° novembre al 31 gennaio, sono attualmente dell'1,6% in più rispetto all'anno scorso. Attualmente, quelle dagli Stati Uniti, il mercato di origine più importante sono in ritardo del 3,0% ma il booking da tutti gli altri principali mercati di origine è in anticipo, Francia 9,8%, Regno Unito 0,9%, Canada 8,2%, Argentina 8,1% e il resto del mondo 3,2%. L'attuale leader è l'Olanda, con il 42,1% di vantaggio.

Tuttavia, le prospettive non sono universalmente positive. Le prenotazioni antcipate verso la destinazione principale nei Caraibi, la Repubblica Dominicana, sono attualmente in ritardo del 14,2% e quelle alle Bahamas e ad Aruba lo sono rispettivamente del 6,4% e dell'1,4%. Una crescita incoraggiante èquella di Porto Rico, con un anticipo del 28,0%.

Guardando indietro ai primi tre trimestri dell'anno, i viaggi nei Caraibi sono cresciuti in modo sano, con un aumento del 5,2% rispetto allo stesso periodo del 2018. Il mercato di riferimento è stato quello degli Stati Uniti, con una quota del 56% e una crescita del 9,0%. Tuttavia, altri importanti mercati di origine hanno mostrato segnali differenti, con la Francia in calo del 2,2%, il Regno Unito del 4,7% e l'Argentina del 5,7%. Tuttavia, il Canada è cresciuto del 15,3%, il Cile del 17,0% e il resto del mondo è aumentato dell'1,4%.

L'uragano più devastante di questa stagione, Dorian, che è arrivato alla fine di agosto e ai primi di settembre, ha devastato le parti più a nord delle Bahamas ma ha lasciato le altre parti relativamente integre. Il risultato è che alcune aree del Paese hanno visto un calo degli arrivi, mentre altre hanno registrato un aumento significativo. I viaggi a Freeport e Marsh Harbour a settembre sono diminuiti drasticamente, rispettivamente del 50,9% e 67,9%. L'impatto su Nassau, la capitale e l'aeroporto più grande, è stato più limitato, poiché gli arrivi sono diminuiti del 7,4%. I viaggi verso Georgetown e North Eleuthera sono aumentati, rispettivamente del 10,6% e del 30,7%.

Gli uragani sono stati un grave flagello, hanno interessato i viaggi nei Caraibi negli ultimi anni, con alcune isole gravemente danneggiate. La ricerca di Forward Keys mostra che il recupero dall'impatto di un uragano maggiore può richiedere anni. Finora, Puerto Rico ha impiegato 15 mesi per raggiungere il 70% degli arrivi pre-uragano, St Maarten 20 mesi. Nel caso delle Bahamas, Forward Keys prevede che la ripresa richiederà minor tempo: appena un mese dopo l'uragano, le Bahamas hanno raggiunto l'80% degli arrivi pre-uragano.

Joy Jibrilu, direttore generale, ministero del Turismo delle Bahamas, ha dichiarato: “Le Bahamas sono un arcipelago con oltre 700 isole e calette, che si estende su oltre 100.000 miglia quadrate di oceano. A causa della nostra geografia unica, un uragano può avere un impatto su alcune parti del Paese, ma lasciarne intatte altre. È il caso di Dorian. Vorremmo che tutti sapessero che la cosa migliore che possono fare per noi in questo momento è venirci a visitare. La nostra bellissima nazione insulare è pronta ad accogliervi. "

Olivier Ponti, vp Insights, ForwardKeys, ha concluso: “Quello che abbiamo visto negli ultimi anni è che i Caraibi sono una destinazione incredibilmente popolare. Quando alcune parti sono state colpite da orribili uragani e altri problemi, i turisti non hanno rinunciato al loro desiderio di una vacanza in paradiso; hanno scelto, invece, altre parti da visitare".
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte