EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Primo workshop PromPerú dedicato ai t.o. italiani

08/11/2019 15:15
Si tiene oggi a Milano; con l'occasione presentato il neo direttore

Si tiene oggi a Milano, presso il Magna Pars di Corso Tortona, il primo workshop PromPerú dedicato unicamente ai t.o. italiani, con formula speed-dating. Un’occasione unica, che vede i principali operatori inbound peruviani, reduci dal Wtm di Londra, raggiungere Milano per incontrare gli operatori italiani che programmano la destinazione Perù. O che presto lo faranno. Un’intensa giornata, organizzata dall’Ufficio Commerciale del Perù in Italia (PromPerú/Ocex Milano), di incontri one-to-one della durata di 20 minuti ciascuno, durante i quali i professionisti del settore possono raccogliere informazioni aggiornate relative alla ricca offerta turistica del Perù e alle numerose proposte dei dmc locali.

Un’occasione di incontro importante, perché nell’ambito dell’evento viene oggi presentato ufficialmente il neo direttore dell’Ufficio Commerciale PromPerú/Ocex, Jaime Cárdenas Pérez che, in qualità di consigliere economico commerciale del Perù all’Estero, si è di recente insediato nell’ufficio di Milano. “Oggi inauguriamo una nuova formula di incontri - afferma -, che vorremo diventasse annuale, offrendo a quanti non hanno potuto e non potranno raggiungere Londra e il Wtm, la possibilità di incontrare comunque il prodotto peruviano, acquisire nuovi strumenti utili per la programmazione e per la promozione del nostro Paese sul mercato italiano”.

Tra gli espositori presenti allo stand di PromPerú in occasione del Wtm di Londra, hanno raggiunto Milano ben 12 operatori peruviani: Aranwa Hotel Resorts, Domiruth PeruTravel, Incarail, Legendary Perú, Lima Tours, PeruRail, PerùResponsabile.it, Sats, Tambo Blanquilo, Travel Group Perú, Viajes Pacífico e Viracocha Turismo Internacional.

I tour operator italiani avranno così modo di scoprire alcune delle principali novità in ambito turistico del Perù, sia rispetto alle infrastrutture locali, sia ai nuovi tour proposti dai dmc inbound, in modo da ampliare la programmazione con proposte alternative per diversificare l’offerta.

“Il Perù è un Paese molto grande, una destinazione a 360° in grado di offrire esperienze storico-culturali, naturalistiche, d’avventura e ancor più gastronomiche, adatta a rispondere ala esigenze sia del settore leisure che business”, continua Jaime Cárdenas Pérez.

Nel 2018, il Perù ha accolto quasi 74.000 italiani, cifra in costante affermazione da diversi anni e che, anche nel primo semestre del 2019 ha fatto registrare un discreto incremento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

“Ma il flusso di turisti che si recano nel nostro Paese potrebbe avere un incremento a due cifre se si riuscisse ad avere un volo diretto dall’Italia – conclude Jaime Cárdenas Pérez –. Pur essendoci molti collegamenti via Europa, il volo diretto potrebbe attrarre un numero ancora maggiore di italiani e accorciare anche i tempi di spostamento, rendendo così il Perù una destinazione più ‘facilmente’ raggiungibile anche da questo mercato, come è avvenuto per quello britannico, dove ero precedentemente incaricato, presso l’ufficio Ocex di Londra. Abbiamo numerosi contatti con diverse compagnie aeree e stiamo lavorando per portare a buon fine questo progetto”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte