EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Contratto Alpitour: dilagano i commenti

14/11/2019 15:57
Le dichiarazioni del trade sul nuovo piano commerciale e la risposta del Gruppo, che parla anche di un orientamento verso l'aspetto della legalità - di Laura Dominici

Da Brescia a Milano, da Cuneo a Roma e giù fino a Napoli e al Sud. Dilagano in varie parti d’Italia i commenti sul nuovo contratto commerciale del Gruppo Alpitour presentato alla stampa lunedì scorso. In queste ultime ore si sono intensificate le comunicazioni arrivate alla nostra redazione, spinte dai social media, ma pervenute anche attraverso mezzi più tradizionali come mail e telefonate.

Alcuni agenti di viaggi lamentano di non essere stati avvisati dei cambiamenti in atto e di averlo appreso ormai a cose fatte. La preoccupazione maggiore, secondo loro, è di dover far fronte ad un abbassamento del regime commissionabile, qualora non vengano raggiunti i traguardi qualitativi, per i quali sottolineano le difficoltà a cambiare le abitudini di acquisto della propria clientela.

C’è chi considera che quote di iscrizione, assicurazioni, adeguamenti “inducono alla fine il cliente a prenotare e pagare via Ota senza supplementi”. Su Twitter un altro adv ci scrive: “Aspettando di conoscere  nel dettaglio il nuovo contratto, credo sia arrivato il momento di chiarire che all’agenzia di viaggi più che la commissione interessa la redditività pratica. Non parliamo del 18% di commissione se poi viene calcolata solo sul 50% del file. Rimane il 9%”.

Un altro ancora chiarisce che “la redditività deve essere garantita già nella commissione di base e non solo negli incentivi o premi riservati a campagne e periodi speciali di bassa stagione. Chi non ha il contratto non sa fino alla fine quanto guadagnerà realmente”.

Abbiamo interpellato la direzione del Gruppo per un commento: “Desideriamo dare delle risposte chiare e decise, confermando la nostra completa disponibilità a confronti e chiarimenti nella massima collaborazione”, spiega l'azienda. Sulla mancata comunicazione, il management replica: “Contestualmente all’ uscita del contratto abbiamo inviato una lettera di presentazione a tutte le agenzie per  raccontare le novità dell’accordo. Ci dispiace apprendere che diverse agenzie stanno scrivendo pur senza aver valutato e compreso tutte le opportunità che il contratto offre. A questo proposito, ricordiamo che il contratto è a disposizione in Easybook, invitiamo quindi gli agenti a prenderne visione e poi a formularci eventuali domande o dubbi”.

Parlando della numerica dei partner, Alpitour precisa: “Le agenzie di viaggio sono migliaia e sono quindi necessari dei tempi tecnici e fisiologici per poter presentare le novità ad ognuna: per favorire e accelerare questo processo. In queste settimane, sono previsti numerosi incontri, roadshow e momenti di incontro con migliaia di agenzie, mentre la forza vendite è a disposizione di ogni singola agenzia”.

Il gruppo fa inoltre presente che le direzioni commerciali del tour operating hanno già incontrato le direzioni dei network nella seconda metà di ottobre per spiegare l’architettura del nuovo assetto contrattuale.

A proposito di penalizzazioni, il gruppo dichiara: “Nel nostro budget non è stato previsto alcun taglio per la componente delle commissioni d’agenzia e, addirittura, è stato stimato un rafforzamento della voce overcommission”. Quello che invece cambia radicalmente è la sua redistribuzione. “Molte agenzie – prosegue l’azienda - potranno percepire fino ad 1 punto in più di commissione a fine anno rispetto al contratto precedente. A questo si aggiungono le speciali over riservate all’Italia, già incluse a contratto, che possono arrivare a un + 5% mentre quelle della linea ad un + 2%”. Secondo questi calcoli, a detta dell’azienda, su specifiche linee di prodotto si potrà guadagnare molto di più di quanto si percepiva fino ad oggi. “Qualche agenzia – viene precisato - potrebbe guadagnare di meno solo se sceglierà di non essere nostra partner e seguirci nel progetto di crescita tracciato”.

Il management ribadisce il concetto che “non ci sono esclusioni a priori”, infatti le overcommission non sono state assegnate solo ad alcune agenzie di viaggio in funzione di comportamenti precedenti, ma sono accessibili a tutte le agenzie.

A proposito del capitolo dedicato alle campagne dedicate, Alpitour afferma: “Negli ultimi anni abbiamo dovuto sostenere le vendite di alcune destinazioni o periodi attraverso campagne dedicate: questo nuovo contratto ci permette di essere più dinamici e di programmare maggiori campagne commerciali nel corso dell’anno a sostegno di eventuali destinazioni o periodi che potrebbero richiederlo. Un approccio che permette di supportare tutto il mercato e le sue possibili oscillazioni”.

Il contratto prevede anche un preciso orientamento verso l’aspetto della legalità: “Abbiamo inserito nelle condizioni generali di contratto e nel mandato di agenzia l’obiettivo di voler collaborare esclusivamente con agenzie che aderiscono a sistemi di garanzia previsti dalla normativa vigente a tutela del consumatore. Ciò è da interpretarsi soprattutto a supporto di tutte quelle agenzie che da subito hanno operato nella legalità e nel rispetto delle normative”.

Un ultimo accenno riguarda la reputazione aziendale: “Negli ultimi 70 anni il nostro gruppo si è costruito una reputazione sul campo e nel tempo, investendo sempre e costantemente nella qualità e nel valore di ogni singolo brand della nostra società. Il fatto che le agenzie di tutta Italia continuino a proporre ai propri clienti il mondo di Alpitour non è perché non hanno altra scelta, bensì perché ci riconoscono un valore oggettivo, comprovato in anni di esperienza e professionalità, accanto al mercato”.

A questo punto il tempo dirà se dopo un’attenta lettura delle condizioni e una prova sul campo le potenzialità di collaborazione saranno concrete e gratificheranno entrambe le parti. Da parte del gruppo viene riconfermata la disponibilità al confronto diretto.

Laura Dominici


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte