EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Innovazione e digitale le priorità dell’Unwto

15/11/2019 08:33
A parlarne a Guida Viaggi Alessandra Priante, direttore Regione Europa dell’organizzazione. Dal binomio turismo-cultura alle linee tematiche fino agli obiettivi di sviluppo sostenibile - di Nicoletta Somma

Ha puntato l’attenzione su turismo e cultura quali elementi principali per gli anni a venire nel suo intervento alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. Abbiamo chiesto a Alessandra Priante, direttore Regione Europa Unwto, quali siamo le priorità attuali e future dell’organizzazione.

“Le nostre priorità in questo momento sono l’innovazione e la trasformazione digitale, la creazione di lavoro, il turismo rurale nel 2020, per noi un anno molto importante, turismo e cultura, dato che tutto ciò che e turismo è anche cultura. Non si parla solo di visite ai musei o ai siti, ma di cultura nel senso proprio di scambio tra popoli”. Non solo, tra gli obiettivi dell’organizzazione figurano anche altri elementi: “Un’altra grande priorità per noi è tutto ciò che è attivazione del turismo, sviluppo delle destinazioni per i vari turismi tematici. Noi abbiamo delle linee tematiche dedicate alla gastronomia, al turismo del vino, a quello medicale, al turismo dello sport. Cerchiamo di sostenere soprattutto le dmo per lo sviluppo dei loro piani strategici. Gli obiettivi di sviluppo sostenibile permeano tutta la nostra azione, ma quello che noi facciamo in primo luogo è quello di dare delle linee guida, aiutare i governi”. Priante spiega che non si tratta “solamente di quelli nazionali, i nostri primi interlocutori, ma anche dei governi di tipo regionale che molto spesso, come nel caso dell’Italia, hanno addirittura più mezzi economici”.

Un punto è davvero fondamentale: “Come fine ultimo vorremmo che tutti i Paesi capissero che il turismo è veramente la forza trainante dell’economia, della cultura, della società, dell’ambiente. Il turismo è la parola bella che si mette accanto a tutto ciò che vuol dire crescita, perché esso non vuol dire solamente quello che può essere nell’immaginario delle persone, bus che invadono destinazioni. Il turismo è dialogo ed è quello che si fa in questa Borsa, cioè dialogare e creare delle occasioni di incontro tra popolazioni diverse”.

La manager fa anche riferimento alle cifre: “Gli ultimi numeri che abbiamo dato all’Unwto parlano di 1,7 miliardi di arrivi internazionali. Questo vuol dire che il 25%, dato che siamo quasi otto miliardi, delle persone viaggiano in un altro Paese. Ed è una enorme responsabilità sotto ogni punto di vista, ma anche una bellissima cosa. Quindi quello che noi vorremmo è continuare a sostenere i governi, le amministrazioni locali, le persone per raggiungere tutti insieme gli obiettivi di sviluppo sostenibile attraverso il turismo”.
Prossimamente su Guida Viaggi l’intervista completa alla manager.

Nicoletta Somma

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte