EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Puglia: crescita di tutti gli indicatori del settore turismo

15/11/2019 16:33
Gli interventi dell'assessore regionale al turismo, Loredana Capone e del presidente dell'Enit, Giorgio Palmucci in occasione di Puglia a way of life - di Annarosa Toso

Con la consueta passione verso la sua regione, Loredana Capone, assessore regionale al turismo, durante l'evento Puglia a way of life, ha fatto il punto del turismo in Puglia, sottolineando come da regione sconfinata in un cono d'ombra ne sia uscita diventando una top destination nel mondo. “Tralascio di parlare del momento difficile di un comparto economico produttivo, che si sta riversando su alcune popolazioni della mia regione, ma sono convinta che il turismo può essere un'alternativa valida. Noi stiamo facendo un grande lavoro sia come assessorato, sia consolidando i rapporti con gli enti preposti e con tutte le associazioni di categoria. Abbiamo realizzato un modello di sviluppo economico molto distante dalle iniziative governative, anche generose, degli anni '60 da parte dell'Iri o della Cassa Depositi e Prestiti, che hanno poi lasciato sul campo morti e feriti. Noi abbiamo puntato sull'identità della nostra regione, rifiutando anche quei progetti imprenditoriali che avrebbero appiattito la Puglia, rendendola simile ad altre regioni”.

Capone ha poi rimarcato come la regione abbia puntato sulle proprie radici. “Il turismo genera lavoro, per tutti, non solo per gli scolarizzati. Ci sono attività che possono essere svolte senza un'altissima formazione, basta che ci sia da parte di chi lo svolge, la consapevolezza di fare bene, con dignità e con affabilità. Il Sud ha una grande storia da difendere, offre una complessità di territori dove ci sono monti e mari, paesi e arte. Auspico – ha concluso – che non solo le località più note siano visitate, ma che anche quei territori meno noti, attirino l'attenzione dei turisti. Ricordo che la Puglia è visitabile 355 giorni all'anno e non solo in estate”.

Dal canto suo, il presidente dell'Enit, Giorgio Palmucci, ricordando che da soli 5 mesi è in questo ruolo, ha confermato l'intesa con la regione per la promozione della Puglia nelle fiere all'estero. “Non abbiamo bisogno di lavorare per le città italiane più note, ma per quelle che lo sono meno. La Puglia, che vanta molti siti Unesco, oggi dispone di due aeroporti rifatti e di collegamenti ferroviari efficienti. E' diventata un'eccellenza per il wedding. E se l'Italia tutta rimane nei desiderata degli stranieri quale meta da scoprire, la Puglia che ha difeso i suoi centri storici e non ne ha snaturato la sua identità conservandone le tradizioni, ha il vanto degli ottimi risultati ottenuti negli ultimi cinque anni”.

Dalle cifre fornite gli arrivi sono aumentati del 27,5% con una crescita dall'estero del 71%. A salire anche il gradimento verso la regione nell'ultimo anno. Dalle recensioni online (+46%) si evince che il sentimento positivo è di oltre l'86%.

Annarosa Toso


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte