EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Hotelbeds e il ruolo di promotore del territorio

19/11/2019 11:30
Lanciato lo scorso anno, il servizio di promozione rivolto alle Dmo sembra funzionare: "30% di incremento dei pernottamenti su destinazioni target", assicura l'azienda - di Laura Dominici

Non solo Google promuove i territori. Anche Hotelbeds (il gruppo è frutto della fusione tra Tui Travel Plc e Tui Ag), distributore mondiale di viaggi b2b con un portfolio di 180mila hotel nel mondo, ha confermato il successo del lancio di un primo servizio b2b rivolto alle organizzazioni di marketing di destinazione (Dmo) a livello globale per favorire la crescita dei flussi turistici, partito nel 2018.

Sfruttando la tecnologia aziendale, la sua piattaforma di prenotazione e le relazioni con albergatori e buyer b2b a livello globale, Hotelbeds ha già lavorato con oltre 50 enti del Turismo nel mondo.

Secondo l’azienda “il risultato è stato quello di aumentare i pernottamenti per le destinazioni target fino al 30% di media, oltre ad aver migliorato le performance dei ricavi, attirando visitatori aggiuntivi in bassa e media stagione da mercati di origine nazionali e internazionali”.

Le destinazioni partner ottengono l'accesso agli oltre 60.000 acquirenti del settore dei viaggi b2b - come agenzie di viaggio al dettaglio, tour operator, compagnie aeree e programmi di fidelizzazione - che insieme effettuano oltre 1,5 miliardi di ricerche di hotel al giorno tramite Hotelbeds.

Presente in oltre 140 mercati di origine a livello globale, con il mercato cinese in rapida crescita e già quarto più grande a livello globale per l'azienda - i partner beneficiano anche di arrivi internazionali e di lungo raggio e di alto valore, con capacità di spesa elevata, che restano più a lungo e cancellano di meno.

Gareth Matthews, direttore marketing e comunicazione di Hotelbeds, ha dichiarato: “Il nostro obiettivo come distributore di viaggi è quello di generare prenotazioni incrementali di alto valore per hotel da fonti b2b non competitive, difficili da raggiungere come le agenzie di viaggio al dettaglio e tour operatori. Nessun altro – ha aggiunto il manager - offre agli enti turistici una gamma così ampia di opportunità che consente loro di accedere facilmente al potere di distribuzione del settore turistico mondiale. Abbiamo lanciato il servizio a livello globale lo scorso anno e sono lieto di confermare che la nostra conoscenza, esperienza e infrastruttura generano già, in media, un aumento del 30% del numero di visitatori in arrivo per i nostri partner di destinazione”.

Laura Dominici

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte