EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Come vendere le Maldive, il caso CarréBlu

19/11/2019 11:52
Un soggiorno in tre resort della catena maldiviana Atmosphere Hotels & Resorts per comprendere le mille sfaccettature del prodotto. I plus del tour operator - di Laura Dominici

L’arcipelago maldiviano sta assistendo ad un exploit di arrivi dall’Italia. Se nel 2018 i visitatori del nostro Paese hanno superato la soglia dei 100mila arrivi (105.297), con un incremento del 18,5% rispetto all’anno precedente, il 2019 e ancor di più il 2020 sono destinati a lasciare il segno. La conferma arriva da Visit Maldives, con Massimo Loquenzi, rappresentante in Italia, che conferma un aumento del 32% nei primi nove mesi dell’anno.

Ora, grazie all’incremento di voli diretti dall’Italia (agli operativi di Neos e di Alitalia si sono aggiunte le tre frequenze settimanali di Air Italy da Milano Malpensa il martedì, giovedì, sabato, ndr) che affiancano lo schedule delle compagnie emiratine, il trade avrà ottime opportunità di vendita per un prodotto evergreen e che sta allargando la fascia di clientela, coinvolgendo accanto agli honeymooner i piccoli gruppi e le famiglie.

Non è però tanto semplice vendere il resort giusto al giusto cliente. Cosa consigliare? Una overwater villa o una beach villa? E quanto è ampia la spiaggia? L’isola come è strutturata? E’ stato sufficiente partecipare al press trip organizzato da Carréblu in collaborazione con la catena maldiviana Atmosphere Hotels & Resorts per rendersi conto della varietà d’offerta presente negli atolli. Stiamo parlando, infatti, di una capacità ricettiva globale così composta: 144 resort per 32.700 posti letto, 552 guest house per 9mila letti, 154 “safari vessels” per 2900 posti (fonte ministero del Turismo, ndr).

“All’interno della fascia 4 e 5 stelle – dichiara Gabriella Piazza, general manager di CarréBlu – si trovano tante formule di vendita diverse e il livello della struttura dipende da infiniti fattori, in primis la location, la tipologia di vegetazione presente e delle spiagge , il servizio f&b erogato. Un’impresa ardua che solo i player più specializzati possono affrontare con un buon successo, dando consigli e rassicurando le agenzie di viaggi e i loro clienti”. CarréBlu tra l'altro fa leva su una programmazione che conta 70 resort contrattualizzati direttamente alle Maldive, il che significa testati e garantiti dal t.o.

Il servizio completo sul soggiorno alle Maldive nei resort della catena Atmosphere Hotels & Resorts con l’operatore specializzato CarréBlu sul prossimo numero di Guida Viaggi in distribuzione.

Laura Dominici


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte