EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Italo, la flagship è il servizio no stop

21/11/2019 09:43
Le agenzie canale fondamentale per l’operatore, che puntando sulle soluzioni senza fermate intermedie vede nei viaggiatori d’affari il proprio target - di Paola Olivari

Un nuovo orario e nuovi treni, sviluppo dei servizi no stop, massima attenzione al servizio, business traveller sotto i riflettori. Italo cresce e segna punti importanti nella sua strategia, forte di una presenza oramai praticamente paritaria sui viaggi no stop.

“Un altro anno all’insegna della crescita”, commenta Fabrizio Bona, chief commercial officer di Italo. “17 milioni di passeggeri nel 2018 e l’obiettivo di oltrepassare i 20 quest’anno e 116 servizi al giorno. Lavoriamo per offrire le migliori soluzioni di viaggio ai nostri clienti e per raggiungere questo obiettivo puntiamo forte sulle agenzie di viaggio. È per questo motivo che abbiamo deciso di introdurre un’importante novità: le agenzie potranno stringere direttamente convenzioni con il mondo corporate, segmento su cui stiamo puntando molto e che già ci sta dando grandi soddisfazioni”.

“Le agenzie - incalza Marco De Angelis, direttore vendite Italo - rimangono per noi un canale fondamentale. Nel corso degli anni la nostra offerta è aumentata e le adv che ci hanno seguito sono cresciute insieme a noi. Sono fondamentali nel rapporto pmi e per questo motivo concediamo loro la possibilità di fare convenzioni con aziende a prezzi estremamente competitivi. L’app Italo Impresa, invece è un self booking tool per cliente finale, dedicata alle aziende che acquistano sul web e hanno altre esigenze. L’obiettivo per il 2020 è quello di consolidare con i partner i buoni risultati raggiunti fino a oggi”.

“Il nostro processo di crescita è contraddistinto sempre dalla qualità dei servizi offerti - ribadisce Bona - , concepiti per rendere più agevole il viaggio dei passeggeri come la nuova procedura di registrazione al wifi e l’implementazione del servizio di ristorazione al posto buy on board con prodotti freschi, oltre che dall’ampliamento della squadra Italo. È da febbraio 2019 che la società ha avviato un piano triennale di assunzioni per un totale di più di 500 nuovi ingressi”.

“Nell’ottica del servizio è importante è anche cambio del punto ora da Roma (alle 05 e alle 30), che riteniamo più coerente con le esigenze di chi viaggia per affari e migliore per la memorabilità. Siamo nati con il leisure ma ora è il viaggiatore d’affari quello su cui in particolare stiamo lavorando. Teniamo a un percorso sempre coerente soprattutto in termini di servizio. Un esempio? Espresso e cornetto fresco per tutti i clienti business appena imbarcati a bordo e nel pomeriggio snack freschi. La frequenza non è unico elemento per garantire massima attenzione al passeggero”, spiega.

“Insieme al potenziamento del wifi offriamo la completa rivisitazione dell’entertainment on board, con attualità diversa rispetto elemento statico del portale, altro grande investimento anche in termini di partnership. Da sottolineare anche il nuovo servizio di terra, con prodotti freschi serviti, ora in test nelle lounge, per andare sempre più verso uno stile aeronautico”, aggiunge De Angelis.

Inizia così da Milano il road show di Italo per presentare alle 140 agenzie top le novità della stagione 2019-2020, che si preannuncia ricca di opportunità. Grazie a maggiori frequenze e nuovi servizi l’operatore propone nuove soluzioni di viaggio dedicate sia al mondo business sia a quello leisure.

Con l’inverno arrivano subito nuovi collegamenti, con 18 servizi giornalieri aggiuntivi che Italo introdurrà a partire dal cambio orario invernale e nel corso dei prossimi mesi. Diventeranno così 116 i viaggi giornalieri della flotta di Italo.

Fra questi ci saranno 10 ulteriori servizi no stop fra le città di Roma e Milano, per un totale di 32 collegamenti diretti, ossia un treno no stop ogni 30 minuti nelle ore di punta. I nuovi servizi riguarderanno tutto l’arco della giornata: dalle 6.30 del mattino, passando per il primo pomeriggio fino a sera con una nuova partenza da Termini alle 20.05. Roma e Milano, inclusi i no stop, saranno servite fra loro da 64 servizi quotidiani.

Per il capoluogo lombardo ci saranno 4 nuovi servizi anche con il Nord Est: 2 partenze in direzione Venezia (7.35 e 19.35) e altre 2 che da Venezia raggiungeranno Milano Centrale (partenza da Venezia Santa Lucia alle 7.57 e alle 18.57), portando a 18 i viaggi al giorno fra le due città. Per Venezia le sorprese non finiscono qui: ci saranno 2 nuovi collegamenti con Roma, salendo così a 22 i viaggi giornalieri fra le 2 città, portando a 40 i servizi Italo che ogni giorno collegano la città lagunare con il resto del network.

Roma, interessata dai 10 nuovi no stop con Milano, dai 2 nuovi servizi con Venezia, arriverà a ben 97 collegamenti al giorno anche grazie alle 2 nuove corse da e per Verona (partenza alle 8.25 da Roma Termini ed alle 16.20 da Verona).

Altra città fortemente interessata dalle novità di questo nuovo orario è Bologna. Il capoluogo dell’Emilia Romagna sarà servito da 13 nuovi servizi no stop Milano-Bologna-Roma che saranno operativi entro marzo 2020. Saliranno a 49 i servizi fra Milano e Bologna e a 81 quelli fra Roma e Bologna, tratta ormai servita da Italo con un treno ogni 15 minuti.

C’è poi la città di Napoli, meta quotidiana di business traveller e turisti. 6 nuovi collegamenti no stop fra Milano e la città partenopea, portando a 44 i collegamenti quotidiani fra le due destinazioni, di cui 8 saranno prolungati su Salerno. Napoli sarà maggiormente servita anche con Torino, grazie all’introduzione di 10 nuovi viaggi (a partire dalle 5.20 del mattino e lungo l’intero arco della giornata); Torino sempre verso il Sud vedrà crescere i collegamenti con Salerno, grazie al raddoppio dell’offerta: da 4 a 8 servizi quotidiani.

Un ulteriore consolidamento e rafforzamento di Italo sul territorio con l’aumento delle frequenze grazie all’ingresso in flotta graduale degli Italo Evo e delle città collegate: da settembre infatti Udine, Pordenone, Conegliano e Treviso sono servite da Italo e in meno di 3 mesi stanno già riscontrando forti consensi fra i viaggiatori.

Paola Olivari


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte