EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Dubai: 12,08 mln di pernottamenti nei primi nove mesi

05/12/2019 15:06
L’Italia con i suoi 168.000 visitatori rimane tra i primi 20 mercati con una crescita del 4% rispetto al 2018

Secondo gli ultimi dati rilasciati dal Dubai Department of Tourism and Commerce Marketing (Dubai Tourism), l’aumento degli arrivi durante i mesi estivi ha accelerato una già positiva crescita dei turisti che stava interessando la città: Dubai infatti nei primi nove mesi del 2019 ha registrato 12,08 milioni di pernottamenti di visitatori internazionali. Rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, c’è stata una crescita pari al 4,3% dei volumi turistici, sia grazie ai mercati più consolidati sia grazie a quelli emergenti.  Questa performance positiva - che ha portato a Dubai più di 1,23 milioni di visitatori nel mese di settembre, con una crescita del 7,3% rispetto a settembre 2018 - ha fatto sì che Dubai sia stata nominata, per la quinta volta consecutiva, la quarta città più visitata al mondo secondo il Mastercard’s Global Destination Cities Index 2019. Un chiaro segnale del continuo evolversi della città.

Le strategie multi-canale portate avanti da Dubai Tourism in ogni mercato, e le campagne internazionali continuano a dare risultati tangibili, prova dell'abilità della città di reinventarsi riuscendo a rimanere tra le destinazioni “top-of mind” sia per i repeaters che per i nuovi visitatori.
L’India mantiene la sua posizione come primo mercato di riferimento, con più di 1,39 milioni di visitatori registrati durante i primi nove mesi del 2019. L'Arabia Saudita è al secondo posto con una crescita annuale del 2% e più di 1,25 milioni di visitatori. Nonostante la svalutazione della sterlina rispetto al dollaro, e la sempre crescente incertezza data dalla Brexit, il Regno Unito rimane comunque al terzo posto con 851.000 visitatori. Anche l'Oman rimane tra i mercati leader al quarto posto con 778.000 visitatori e una crescita del  28% anno su anno. La Cina, uno dei mercati con la crescita più veloce, ha aumentato i suoi volumi turistici arrivando al quinto posto con una crescita del 14% e 729.000 milioni di turisti cinesi ospitati nei primi nove mesi del 2019.
Gli Stati Uniti, con una crescita dell'1%, e la Russia mantengono rispettivamente le loro posizioni al sesto e settimo posto con 481.000 e 433.000. Nei primi dieci mercati, compaiono anche Germania e Pakistan che mantengono l’ottava e la nona posizione con 392.000 e 378.000 visitatori, mentre le Filippine, uno dei mercati emergenti con la crescita più veloce, sono tornate nella top ten con una crescita del 29% e 352.000 visitatori.
Il Paesi del Gcc (Gulf Cooperation Council Gulf) hanno rafforzato il loro impatto regionale aumentando i visitatori del 20%. Per quanto riguarda l’Europa Occidentale, la Francia è salita di due posizioni con una crescita del 10%, e l'Italia rimane tra i primi 20 mercati con una crescita del 4% e 168.000 visitatori nei primi nove mesi del 2019. Questo ha aiutato ad aumentare maggiormente il numero dei visitatori provenienti dall'Europa Occidentale. I mercati delle aree del Medio Oriente e del Nord Africa hanno mantenuto una crescita del 10%.

Sua Eccellenza Helal Saeed Almarri, direttore generale di Dubai Tourism, ha affermato: “Grazie al consolidamento della sua posizione come quarta città più visitata al mondo e alla crescita positiva raggiunta nei primi tre trimestri dell'anno, Dubai è il riflesso dell’infallibile supporto e fiducia di Sua Altezza Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, vice presidente e primo ministro degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai, nelle nostre capacità e nelle nostre relazioni con partner e stakeholder, che accelerano continuamente il processo volto a rendere Dubai la destinazione preferita e più visitata a livello internazionale. La nostra strategia diversificata e specifica per ogni mercato - ha proseguito - è stata studiata per coinvolgere un ampio spettro di Paesi e target di visitatori, e ha portato a raggiungere un numero record di visitatori tra gennaio e settembre 2019. Questo conferma la forza dell'industria turistica emiratina, e la nostra performance stagionale prova l’efficacia delle nostre campagne. L'aumento delle famiglie viaggiatrici, inoltre, mostra il crescente appeal di Dubai durante tutto l'anno anche per questo target, grazie alle tantissime attività, eventi e attrazioni per tutte le età che la città offre. Andando verso il 2020, i nostri sforzi saranno focalizzati ad attirare nuovi visitatori dai mercati emergenti, senza dimenticare i mercati più consolidati, per assicurare a Dubai il primo posto tra le destinazioni più amate al mondo”.

Dubai Tourism durante l’anno ha lanciato diverse campagne targhetizzate e partnership strategiche in tutti i mercati attraverso una combinazione di programmi personalizzati, collaborazioni con gli stakeholder e partner trade. Ad esempio, come parte della compagna #BeMyGuest, Dubai Tourism ha lanciato un particolare progetto con la partecipazione di tre star di Hollywood: Gwyneth Paltrow, Kate Hudson e Zoe Saldana, che le vede protagoniste in un cortometraggio intitolato “Una storia prende il volo”, diretto dalla pluri-premiata regista Reed Morano.

L'industria delle crociere continua a giocare un ruolo fondamentale nel settore turistico di Dubai, rafforzandone ancora di più il suo fascino. Dubai ha concluso la stagione delle crociere 2018/2019 con una crescita record di oltre il 51% dei turisti e un aumento del 38% nelle prenotazioni stagione dopo stagione. Per supportare attivamente questo settore, Dubai ha adottato misure per consentire a turisti di oltre 50 Paesi di visitare la città più facilmente.
Nei prossimi mesi è prevista un’ulteriore crescita nel numero dei visitatori, grazie al ricco calendario di attività ed eventi previsti, e agli ulteriori investimenti relativi a infrastrutture turistiche, come il “Museum of the Future”, un palazzo futuristico di acciaio adornato con caratteri della lingua araba volto a mostrare il futuro della scienza, della tecnologia e dell'innovazione, e Ain Dubai, la grande ruota panoramica alta più di 210 metri che si erge su Bluewaters Island, progettata per offrire una vista a 360° sullo skyline di Dubai.

Il settore alberghiero di Dubai continua a espandere e a differenziare la sua offerta per tutti i visitatori. Solo tra luglio e settembre sono stati inaugurati il Five Hotel Jumeirah Village, il Vida Creek Harbour Hotel e il Millennium AlBarsha. Questo settore ha beneficiato a pieno del rapido sviluppo del settore turistico, con 716 strutture che offrono un totale di 119.779 stanze (dati aggiornati a settembre 2019), e una crescita del 7% rispetto all'anno precedente. L’occupazione media delle strutture alberghiere ha raggiunto il 73%, tra le più alte al mondo, con 23.12 milioni di notti prenotate durante questi primi nove mesi dell'anno. 
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte