EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

L'Alta Velocità italiana "modello esportato in tutto il mondo"

06/12/2019 10:38
Il Gruppo Fs ha festeggiato a Roma alla presenza della presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati e del ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Paola De Micheli - di Annarosa Toso

Aria di festa ieri sera allo Scalo San Lorenzo per celebrare i dieci anni dell'Alta Velocità. Alla cerimonia hanno preso parte la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli.

L'Alta Velocità oltre ad aver cambiato la vita dei cittadini ha ridotto le distanze nel Paese, avvicinandoli e facendo risparmiare loro ore di viaggio, ha sottolineato il presidente del gruppo, Gianluigi Castelli. Mentre Gianfranco Battisti, ceo e direttore generale, ha ricordato che la storia delle ferrovie parte da 180 anni fa quando fu inaugurata la linea fra Napoli e Portici. “Oggi l'Alta velocità è la metropolitana d'Italia – ha sottolineato -. Con l'Autostrada del Sole, l'Alta Velocità è stata l'opera strutturale più importante per l'Italia. In dieci anni i passeggeri sono stati 350 milioni, i chilometri percorsi 380 milioni, le città collegate 80 con una flotta di 144 Frecce e i posti di lavoro creati fra il 1998 e il 2018 sono stati 500mila. Con un investimento di 8 mld all'anno il gruppo è il terzo più importante in Europa. Inoltre - ha aggiunto -, per la sostenibilità ambientale, sono stati emessi nell'atmosfera fra il 2008 e il 2018 20 milioni di tonnellate in meno di anidride carbonica”.

Paola De Micheli, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti ha elogiato il lavoro che ha portato al miglioramento della vita dei cittadini. “E' stato realizzato qualcosa di grande grazie anche al modello di accoglienza che fa sentire il viaggiatore a proprio agio, come se fosse nella propria casa”.

L'Alta Velocità italiana è diventata un modello che il Gruppo Fs italiane ha esportato in tutto il mondo a partire dalla Gran Bretagna dove la controllata Trenitalia Uk dal prossimo 8 dicembre gestirà i servizi InterCity da Londra a Glasgow/Edimburgo, così come in Spagna fino alla Thailandia dove il gruppo si è aggiudicato il progetto High Speed Rail Linking Airport, gestione, manutenzione di infrastrutture, flotta treni, stazioni, depositi della linea ad alta velocità che collegherà i tre principali aeroporti del Paese.

Annarosa Toso


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us