EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Vienna plasma la sua strategia turistica fino al 2025

09/12/2019 12:14
Gli obiettivi sono garantire uno sviluppo sostenibile e conciliare le esigenze della popolazione locale e dei visitatori. Nel 2019 il mercato italiano cresce a doppia cifra - di Gianfranco Nitti

Dopo i diversi approcci promozionali degli anni passati il Comune di Vienna propone per la prima volta la “Visitor Economy Strategy” (Strategia economica per il turismo), che verrà portata avanti fino al 2025. Capofila del progetto è l'Ente per il Turismo di Vienna. Al motto di “Shaping Vienna” (Plasmare Vienna) la strategia definisce in modo del tutto nuovo il fenomeno dei viaggi e il suo impatto sulla destinazione; gli obiettivi sono garantire uno sviluppo sostenibile e conciliare le esigenze della popolazione locale e dei visitatori.

L'approccio della Visitor Economy Strategy prevede un impegno volto a continuare a garantire la soddisfazione dei visitatori con offerte e servizi al massimo livello senza trascurare il valore aggiunto generato dal turismo per l'intera città; dunque un impegno che punta anche sulla soddisfazione degli abitanti e sulla creazione di valore per le aziende. Gli obiettivi da raggiungere entro il 2025 (la strategia è stata avviata nel 2018) attuando tutta una serie di misure sono la crescita del contributo del turismo al Pil di Vienna da 4 a 6 miliardi di euro, la crescita del fatturato del settore alberghiero con i pernottamenti da 900 milioni a 1,5 miliardi di euro, il mantenimento dell'alto grado di soddisfazione dei visitatori (9 su 10 raccomanderebbero  Vienna), il sostegno del positivo atteggiamento dei viennesi per quanto riguarda il turismo (9  viennesi su 10 lo vedono di buon occhio), il raddoppio del numero delle aziende turistiche di Vienna dotate di un marchio ambientale (da 112 si passa a 224), l’inversione della percentuale delle persone che raggiungono Vienna in treno e in auto (attualmente 21 e 26% rispettivamente).

“Il nostro approccio partecipativo rappresenta un metodo gestionale completamente nuovo: nello sviluppo della strategia abbiamo non solo tenuto conto del contributo del settore turistico, ma anche della posizione della popolazione viennese e di quella di esperti internazionali e di numerose persone interessate provenienti da vari ambiti tematici della città”, spiega Michael Ludwig, sindaco di Vienna. Tutte le misure che compongono la Visitor Economy Strategy 2025 per Vienna, messa a punto da Peter Hanke, assessore all'Economia e Presidente dell'Ente per il Turismo di Vienna, e Norbert Kettner, direttore dell'Ente per il Turismo di Vienna, sono descritte su shaping.vienna.info.

Il mercato italiano è cresciuto a due cifre nel periodo da gennaio a ottobre 2019: sono stati registrati 258.047 arrivi, con un incremento del 15,3%. I pernottamenti ammontano a 661.711, che corrisponde a un aumento del 17,7%. In totale, durante questo periodo sono stati registrati a Vienna 6,5 milioni di arrivi e 14,5 milioni di pernottamenti. L'Italia è al quarto posto dopo Germania, Austria e Stati Uniti in termini di mercati per pernottamenti.

Vienna e la musica formano un binomio inscindibile. Il 2020 sarà un anno dedicato soprattutto agli artisti e alle istituzioni per merito dei quali Vienna si è affermata come capitale mondiale della musica. Star mondiali si dichiarano innamorati di Vienna, tra queste Billy Joel, Hans Zimmer, Yuja Wang e Joshua Bell. Sono viennesi d’adozione come lo fu Beethoven, che un giorno giunse a Vienna per rimanerci. Nel 2020 ricorre il 250° anniversario della sua nascita. Per informazioni sull'anno tematico “Vienna 2020. Capital of Music” dell'Ente per il Turismo di Vienna si può consultare il sito music2020.vienna.info.

Gianfranco Nitti

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte