EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

A4E accoglie Tui tra i membri

11/12/2019 14:32
I ceo dell'associazione hanno definito le priorità nel primo incontro con il Commissario responsabile per i trasporti dell'Ue

Nel loro primo incontro con la nuova commissaria europea ai trasporti Adina-Iona Valeani, i ceo di A4E - insieme al loro nuovo membro, Tui, hanno definito le priorità più urgenti per il nuovo mandato della Commissione, tra cui:

- stretta collaborazione con l'industria sugli obiettivi dei cambiamenti climatici;
- incentivi per investimenti sostenibili anziché nuove tasse sull'aviazione;
- riforma urgente dell'obsoleto sistema di gestione del traffico aereo in Europa e completamento dell’iniziativa per il cielo unico europeo, che ridurrebbe le emissioni di carbonio del 10%.
- revisione urgente del regolamento 261 sui diritti dei passeggeri del trasporto aereo.

Al fine di contribuire al meglio all'imminente strategia del Green Deal della Commissione europea, A4E e altri compagnie aeree hanno unito le forze con gli aeroporti, i produttori e i fornitori di servizi di navigazione aerea in Europa per lo sviluppo di un'iniziativa intersettoriale sul clima.
Gestita come uno studio indipendente, questa roadmap sostenibile per il trasporto aereo in Europa identificherà opportunità per una decarbonizzazione del settore ancora maggiore,
attraverso la tecnologia, le operazioni, i carburanti per l'aviazione sostenibili o gli incentivi sui prezzi entro il 2030 e/o entro il 2050.

“La nuova Commissione europea ha iniziato i suoi lavori in un momento di enormi sfide, ma anche di enormi opportunità sia per l'Ue che per l'industria aeronautica. Le compagnie aeree A4E  sostengono l’ambizione dell’Europa di muoversi verso un'economia a zero o a basse emissioni di carbonio. Le compagnie aeree europee prendono molto seriamente questi obiettivi e si stiamo investendo miliardi per contribuire oltre la nostra quota. Sappiamo anche che questa è una sfida del settore che richiede una soluzione industriale e riteniamo che la nostra roadmap per la sostenibilità ci mostrerà dove possiamo fare ancora di più", ha affermato Michael O’Leary, presidente di A4E.

Le compagnie aeree europee hanno già ridotto il loro consumo di carburante per chilometro passeggero del 24% rispetto agli ultimi 30 anni volando con aeromobili a basso consumo di carburante e rendendo più efficienti le loro operazioni complessive. I vettori A4E stanno attualmente investendo 170 miliardi di euro fino al 2030 per operare velivoli di ultima generazione il più efficienti possibile dal punto di vista dei consumi. La giusta combinazione di politiche, incentivi e investimenti a livello sia europeo che nazionale alla fine sosterranno al meglio gli sforzi di decarbonizzazione dell'industria aeronautica. Carburanti per l'aviazione sostenibili, ad esempio, hanno il potenziale per ridurre le emissioni di Co2 fino all'80%.

"È fondamentale che l'industria operi in stretta collaborazione con le istituzioni dell'Ue se vogliamo avere successo nel soddisfare le ambizioni climatiche dell'Europa, sia che si tratti di una politica dedicata per una  produzione di carburante per aviazione (SAF) maggiormente sostenibile
a un prezzo economicamente conveniente o attuando il Cielo unico europeo, che consentirebbe di risparmiare il 10% delle emissioni di Co2. Le tasse sul trasporto aereo non fanno nulla per l'ambiente. Al contrario, limitano la capacità delle compagnie aeree di investire in nuovi aeromobili, innovazione e carburanti sostenibili", ha affermato Thomas Reynaert, managing director di Airlines for Europe (A4E).

Dal 2021 le compagnia aeree faranno anche parte del meccanismo di compensazione globale delle Nazioni Unite denominato Corsia, che ridurrà le emissioni del trasporto aereo di 2,5 miliardi di tonnellate tra il 2020 e il 2035 grazie a € 36 miliardi ($ 40 miliardi) di investimenti in progetti di riduzione del carbonio.
.
"Siamo molto orgogliosi di dare il benvenuto a Tui, il più grande gruppo turistico del mondo, nella famiglia A4E in momento cruciale per il nostro settore. Tui rafforzerà gli sforzi congiunti di A4E in una serie di settori chiave, compresa la sostenibilità, dove fungeranno da collegamento vitale interno tra compagnia aerea e obiettivi di politica turistica sostenibile", ha aggiunto O’Leary.

"Non vediamo l'ora di lavorare con A4E sulle questioni politiche molto importanti che tutte le compagnie aeree e i partner turistici in Europa devono affrontare. In Tui abbiamo migliaia di dipendenti che lavorano destinazioni di vacanza in Europa meridionale e in tutto il mondo e vedono ogni giorno l'impatto positivo che l'industria dei viaggi ha sull'occupazione e sulla crescita in queste regioni dipendenti dal turismo. Insieme noi dobbiamo fare del nostro meglio per sostenere una crescita sana, sostenibile e rispettosa dell'ambiente per la nostra industria che collega così tante persone e culture. Ciò dovrebbe essere supportato dai responsabili politici europei in modo che, anziché inventare tasse nuove o aggiuntive, dovrebbero permettere che questo denaro fosse investito in tecnologie innovative e sostenibili", ha affermato Kenton Jarvis, ceo Tui Aviation.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte