EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Lufthansa mira alla partnership: "Serve profondo risanamento"

08/01/2020 08:56
In audizione ieri alla Commissione Trasporti della Camera, il vettore tedesco ha ribadito che "non è stato ancora trovato un piano comune per un investimento"

“Un profondo risanamento di Alitalia è inevitabile. Solo così guadagnerà il tempo necessario e partendo da una posizione di forza avrà una scelta libera tra i tre sistemi più forti in Europa”. A dirlo il responsabile per Lufthansa del dossier Alitalia, Joerg Eberhart, presidente e ceo di Air Dolomiti, in audizione alla commissione Trasporti della Camera.

"Nonostante gli incontri positivi avuti finora con Fs e Atlantia - ha spiegato il manager - non abbiamo finora trovato un piano comune che consenta a Lufthansa di proporre un investimento in Alitalia”. La proposta di Lufthansa è quella di cominciare da una partnership commerciale.

"Dal nostro punto di vista - ha evidenziato - per un rilancio di Alitalia è più vantaggiosa una forte partnership che un investimento una tantum. Se tutte queste misure non bastassero si deve anche pensare a un ridimensionamento, ma non è un fine per se stesso. La cancellazione delle tratte, della flotta e quindi personale navigante è solo l'ultima ratio".

Intervenendo in audizione alla Commissione Trasporti della Camera, la ministra dei Trasporti Paola De Micheli ha sottolineato: "Veniamo già da una storia articolata e complessa. Gli interventi da fare devono rispettare la tempistica del decreto (31 maggio) e quella copertura finanziaria. Alitalia dovrà continuare a giocare un ruolo in questo Paese, qualunque sarà la decisione finale".

"C'è un tema del ruolo di Alitalia nella ridisegnazione delle strategie degli hub più a sud”, ha detto De Micheli facendo riferimento all'aggiornamento del Piano nazionale degli aeroporti che la ministra intende avviare a marzo e concludere in estate.

"Il Governo ha come prima preoccupazione il mantenimento dei livelli occupazionali – ha aggiunto la ministra -. Ma questo è sempre stato nelle cose in tutti i drammatici e faticosi passaggi pregressi".


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us