EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Tap a quota 17 milioni di passeggeri

09/01/2020 12:13
Crescita dell'8,2% rispetto al 2018. Load factor dell’80,1%

Nel corso del 2019 Tap Air Portugal ha trasportato un totale di 17,05 milioni di passeggeri (+1,29 milioni) per una crescita del traffico dell'8,2% rispetto all'anno precedente. Il load factor si è attestato all’80,1%.

Un trend molto positivo si è registrato negli ultimi mesi dell'anno - dopo un primo trimestre con alcuni segnali di rallentamento – permettendo così al vettore di chiudere il 2019 con la crescita di tutti i principali indicatori di traffico.

Nel primo trimestre del 2019 Tap ha trasportato 3,4 milioni di passeggeri (-0,3% vs 2018), ma i 7,9 milioni di passeggeri accumulati alla fine del secondo trimestre avevano già mostrato una crescita del 4,8% rispetto allo stesso periodo del 2018. Con un totale accumulato di 13 milioni di passeggeri alla fine del terzo trimestre, il recovery del traffico è aumentato del 7,2% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Questa tendenza alla ripresa e al consolidamento della crescita è culminata nel quarto e ultimo trimestre, traducendosi in una crescita annuale dell'8,2%.

Lo scorso dicembre 2019 la compagnia aerea ha trasportato 1,3 milioni di passeggeri, +14% rispetto allo stesso mese del 2018, registrando così nel 2019 il miglior dicembre di sempre.

La costante crescita di Tap è resa possibile grazie al rinnovamento totale della flotta, all'aumento dell'offerta, alla diversificazione di rotte e mercati, in particolare al consolidamento dei propri investimenti in Nord America e alle azioni commerciali sempre più competitive.

Nel 2019 Tap ha lanciato da Lisbona diverse nuove destinazioni tra cui Washington, San Francisco, Chicago, Conakry, Banjul e Tenerife, e rafforzato l’operativo dall’Italia con il lancio del Napoli-Lisbona. Lo scalo campano è il sesto in Italia che il vettore serve durante l’intero anno e si è andato ad aggiungere a Roma, Milano, Venezia, Bologna e Firenze.

Prosegue quindi il piano strategico di espansione nel mondo e nel nostro Paese; il vettore portoghese diventa così per i passeggeri italiani un’opzione sempre più interessante per raggiungere il Nord America, in aggiunta alle abituali mete in Portogallo, Africa e Brasile.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us