EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Ai turisti russi piacciono gli outlet italiani: +87% le ricerche online secondo Yandex

15/01/2020 14:54
Tra i top spender in Italia, terzi dopo cinesi e americani con uno scontrino medio di circa 1000 euro per quanto concerne il Tax Free Shopping

Aumenta l'interesse da parte dei turisti russi per gli outlet italiani con una crescita esponenziale delle ricerche online: crescono dell'87% secondo i dati Yandex, principale motore di ricerca russo. Le ricerche online passano da 6716 nel luglio 2018 a 7691 ricerche a luglio 2019, con il picco più alto.

“E’ un trend molto importante quello dell’aumento delle ricerche relative agli outlet italiani, dovuto in parte anche all’aumento del numero di turisti russi nell’estate 2019 - osserva Gulio Gargiullo esperto di business digitale con la Russia presente a Bto 2020 come speaker sul turismo dalla Russia -. I russi rimangono fra i top spender in Italia, terzi dopo i cinesi e gli americani. Il secondo momento di maggiore presenza dei viaggiatori russi nel Belpaese è proprio in queste settimane, fino a metà gennaio, dopo il Natale ortodosso. I russi raggiungono uno scontrino medio di circa 1000 euro per quanto concerne il Tax Free Shopping. E’ importante condurre il turista dalla Russia verso l’outlet, uno store o verso la propria attività attraverso un sito localizzato e sfruttando il digital marketing in lingua progettato ad hoc e con piattaforme locali come Yandex o VK". 

Gargiullo sottolinea che "la fascia di viaggiatori d’affari e professionisti sceglie per il 58% hotel a 4 e 5 stelle e categoria lusso. Le famiglie con bambini scelgono alberghi 4 e 5 stelle nel 40% dei casi, e scelgono hotel a 3 stelle nel 45% dei casi secondo il rapporto congiunto ambasciate-consolati Enit 2017. Un recente rapporto di hotelmag.it segnala che la propensione dei viaggiatori dalla Russia a spendere fa scegliere esercizi alberghieri nell’80,6% dei casi, il 45% dei quali si orienta sull’extralusso".

Superata la crisi del 2014, come da dati di Unwto – World Tourism Organization, i russi sono balzati all’8° posto dei top spender internazionali, nella classifica delle dieci nazionalità che spendono maggiormente in turismo nel mondo.
Da fonti Enit del 2019 dal Mitt di Mosca si evince che dal 2015 al 2018 i viaggi dei russi verso l’Italia sono cresciuti del 67% ed è previsto un incremento notevole, e superiore alla media, di incoming nel periodo estivo in Italia, grazie anche all’apertura di molte nuove rotte dirette dalla Federazione a molte città italiane: Verona, Torino, Milano, Venezia, Bergamo, Bologna, Rimini, Pisa, Roma, Napoli, Bari, Cagliari, Olbia, Catania, Palermo.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us