EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Nasce "Aladino Reputazione": ecco come tradurre i Big Data in turismo

17/01/2020 14:12
Un tool ideato da Aladino promette di rilevare il sentiment online, aiutando le destinazioni ad aprirsi a nuovi mercati e gli operatori a rilevare le intenzioni "istantanee" dei turisti - di Letizia Strambi

Si chiama Aladino Reputazione ed è un tool capace di leggere costantemente i Big Data, utilizzando l’intelligenza artificiale. “Nasce proprio dalla mia esperienza nel campo del turismo – afferma Armando Cirillo, founder Aladino - e permette di fare ricerche automatiche, controllare tutto quello che si dice su un brand online, ma non solo”.

Lo strumento aiuta a governare i processi di mutazione continua della domanda strutturando un’offerta capillare “perché si comprende ogni sfumatura delle esigenze del turista e come migliorarsi nelle mancanze o investire nelle pratiche maggiormente attrattive”.

Di base Aladino classifica il sentiment - positivo, negativo o neutro - ma chi ne è in possesso può tarare la rilevanza che vuole dare a ogni singolo aspetto. Per le destinazioni, in particolare, può aiutare ad aprirsi a nuovi mercati, perché si può esprimere online un sentiment su una destinazione che si desidera visitare da mercati che erano fuori dagli investimenti attrattivi. E questo in tutte le lingue. In un solo strumento si possono quindi avere analisi Big Data da mercati come quello cinese o arabo. “Inoltre, in caso di improvvisi eventi internazionali che possono modificare i flussi turistici, si può avere immediatamente un riscontro sulle intenzioni di viaggio, ed eventualmente scegliere di virare gli investimenti e gli impegni”, conclude Cirillo. 

Letizia Strambi


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us