EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Coronavirus: l'impatto sul turismo del Regno Unito, 20mila annullamenti

29/01/2020 09:56
Persi 35 milioni di sterline, è la stima fornita da Etoa. L'Epaa prevede che il 60% dei tour previsti per il Capodanno cinese in Europa saranno annullati

L'epidemia del coronavirus sta già avendo un impatto sul turismo del Regno Unito con 20mila annullamenti e 35 milioni di sterline perse. E' questa la stima fornita da Tom Jenkins, ceo di Etoa, come si legge su fonti di stampa estere.

"I pensieri di tutti sono rivolti al popolo cinese in un momento di crisi nazionale. Tuttavia, il coronavirus si sta diffondendo rapidamente. La paura, specialmente combinata con i divieti di viaggio del governo, è un potente deterrente per il turismo", ha affermato il manager. 

A seguito della decisione delle autorità cinesi di vietare la vendita di viaggi di gruppo internazionali dall'inizio di questa settimana, l'Epaa stima che il 60% dei tour previsti per il Capodanno cinese in Europa saranno annullati.

"Quindi, è possibile che due terzi dei visitatori" che erano attesi in Europa in questo periodo non vi siano andati. Sulla base "del numero di visti Schengen rilasciati nel 2019 e dei dati provenienti da Visit Britain è possibile effettuare una stima. In termini numerici, si tratta di circa 170.000 annullamenti in Europa, di cui 20.000 persi dal Regno Unito. Pari a 340 milioni di euro di entrate perse, di cui 35 milioni di sterline persi dal Regno Unito. Queste sono cancellazioni dell'ultimo minuto, alcune entro 24 ore". 

A quanto affermato dal manager "è probabile che questi turisti stiano rinviando la loro visita. Non vi è alcuna indicazione che stiano definitivamente cancellando il loro viaggio". Secondo il manager ci si può attendere "un ulteriore aumento delle prenotazioni" al termine di questo periodo e della paura relativa al contagio. "L'impatto della Sars è stato notevole nel 2002-3, ma la ripresa è stata forte entro cinque mesi".


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us