EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Sarà l’anno della Tunisia

04/02/2020 14:27
Il Paese punta a registrare 160mila arrivi italiani nel 2020; potenziati voli e investimenti in infrastrutture

Dopo un 2019 in crescita, la Tunisia si appresta a vivere un altro anno all’insegna delle buone performance, puntando sulla visibilità attraverso un maggior numero di contatti con il trade e con il pubblico.

In tutto queesto, la presenza in Bit del ministro del Turismo e dell’Artigianato, René Trabelsi, è un chiaro segnale dell’importanza che il Paese dà al mercato italiano, nonché l’impegno del Paese nel voler saldare ulteriormente i rapporti preesistenti e stringerne di nuovi con gli operatori del settore.

Nel 2019 gli arrivi dall’ Italia sono stati oltre 125.000, ovvero il 21% in più rispetto allo scorso anno.

In particolare, a livello europeo, il mercato italiano è molto importante per la Tunisia e si posiziona al 5° posto dopo Francia, Russia, Germania e Inghilterra puntando nel 2020 a raggiungere i 160.000 arrivi dall’Italia.

Fondamentale sarà il ritorno di investimenti operati da brand già esistenti, che stanno rafforzando la loro presenza con nuove unità, come: La Cigale, Mövenpick, Sheraton, Steigenberger, Radisson Blu, The Residence e altri ancora, uniti alla realizzazione di nuove catene come Ritz-Carlton, Marriott e Anantara.

Questi hotel di alto livello saranno lo scenario ideale per ospitare incontri e congressi.

Per quanto riguarda i collegamenti aerei, sarà certamente garantito un aumento del volume e del traffico.

I nuovi partner e l’incremento dei vettori testimoniano ulteriormente la fiducia degli investitori e operatori turistici stranieri nella Tunisia quale destinazione dal grande potenziale all’interno del bacino mediterraneo e su scala internazionale.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us