EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Expedia annuncia un drastico taglio dei dipendenti

25/02/2020 11:45
Sarebbero circa tremila a livello globale i membri dello staff che rischiano il licenziamento. L’annuncio è pervenuto alla forza lavoro via mail

Dopo un trimestre di “ordinaria amministrazione” in casa Expexia, il presidente Barry Diller e il vicepresidente del gruppo Peter Kern hanno mosso i primi passi nel rimodellare la società annunciando un ridimensionamento del 12% della forza lavoro. La leadership ha inviato un'email ai dipendenti di tutto il mondo affermando che intende "ridurre ed eliminare determinati progetti, attività, team e ruoli per semplificare e focalizzare la nostra organizzazione" a causa dell’aver “ricercato la crescita in modo malsano e indisciplinato”.

Se la società, come riporta Skift, conta oggi su un totale di circa 24.500 dipendenti, il numero degli esuberi sfiora i tremila.

Nonostante l'e-mail ai dipendenti, lo Stato di Washington, dove Expedia ha sede, non ha ancora pubblicato alcuna notifica Worker Adjustment and Retraining Notification, nota come Warn, una sorta di avviso di ricollocamento per i lavoratori. Il gruppo ha uffici negli Stati Uniti - a Seattle, Chicago, Dallas, Austin, New Orleans, Miami e San Francisco - ma anche nel Regno Unito, India, Australia, Spagna, Svezia, Australia e Paesi Bassi.

Diller e Kern stanno rispettando l'impegno assunto all'inizio di questo mese di tagliare fino a 500 milioni di dollari Usa dai costi operativi annuali della società nel 2020. Con la notizia sui licenziamenti Diller ha probabilmente cercato di fare aumentare del prezzo delle azioni, analogamente a quanto accaduto all'annuncio sui tagli, ma la borsa di New York ha reagito al negativo sotto l’influsso del coronavirus chiudendo la seduta di ieri a -6,5% per il titolo.

Diller sostiene che i ruoli dei dipendenti siano troppo confusi e che la società debba riorientare la strategia mercato per mercato liberandosi dalla dipendenza dal marketing tramite Google.

“I nostri costi scenderanno oltre questo primo livello da 300 a 500 milioni nel futuro. Perché semplificheremo. La semplificazione ci consente di prestare maggiore attenzione”, ha dichiarato.

In quest’ottica, oltre ai licenziamenti annunciati, un altro segnale del riallineamento di Expedia è l’aver riunito sotto un unico cappello la sua attività di business travel, Egencia, con Eps (Expedia Partner Services), che alimenta i servizi travel per terze parti.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us