EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Viaggi in Italia, giro di vite del governo britannico

09/03/2020 16:21
A coloro che provengono da aree bloccate è stato anche consigliato di autoisolarsi se hanno fatto rientro nel Regno Unito negli ultimi 14 giorni, anche se non hanno mostrato sintomi


Il ministero degli Esteri britannico ha inasprito i consigli di viaggio in alcune parti d'Italia dopo che 16 milioni di persone sono state messe in quarantena nel nostro Paese. Le nuove regole di quarantena del governo italiano vietano il movimento in entrata e in uscita dalla Lombardia e da 14 province almeno fino al 3 aprile. L'Fco ha sconsigliato tutti i viaggi, tranne quelli essenziali, in diverse aree del Nord Italia, tra cui Milano e Venezia. A coloro che provengono da aree bloccate è stato anche consigliato di autoisolarsi se hanno fatto rientro nel Regno Unito negli ultimi 14 giorni, anche se non hanno mostrato sintomi.

Le compagnie aeree stanno riesaminando i servizi per la regione, ma sono state espresse preoccupazioni per un'apparente mancanza di controllo dei passeggeri che rientrano negli aeroporti del Regno Unito dalle parti interessate dell'Italia. I vettori hanno già iniziato a tagliare i voli per la regione, con Ryanair che ha cancellato fino a un quarto dei servizi italiani per tre settimane dal 17 marzo mentre da oggi Alitalia ha sospeso i voli dall'aeroporto di Milano Malpensa. Anche EasyJet sta rivedendo il suo programma di volo per gli aeroporti di Malpensa, Linate, Venezia e Verona fino al 3 aprile e “i clienti sui voli programmati per operare da e verso questi aeroporti avranno la possibilità di un rimborso completo o di cambiare il proprio volo”, ha spiegato un portavoce della compagnia.

Abta, l’associazione britannica degli agenti di viaggio, ha affermato che i turisti con pacchetti di viaggio verso le destinazioni indicate dovrebbero essere supportati con soluzioni alternative alle proprie agenzie.
"Se non sono disponibili alternative adeguate, ai clienti che hanno acquistato i pacchetti dovrebbe essere offerto un rimborso completo", ha affermato l'associazione. “I viaggiatori che hanno prenotato i voli e alloggi direttamente dovrebbero contattare le compagnia aeree e gli hotel per discutere le loro opzioni e controllare la loro assicurazione di viaggio per vedere se questa coprirà eventuali costi aggiuntivi. I clienti attualmente nelle località italiane devono contattare la propria agenzia per discutere le loro opzioni e seguire le istruzioni delle autorità locali e i consigli locali sulla salute pubblica”.

“I clienti con un pacchetto vacanze già prenotato e quelli che stanno prendendo in considerazione la possibilità di pianificare, possono avere la certezza che ci sono protezioni in atto per i pacchetti vacanza se i consigli di viaggio alla loro destinazione cambiano”.

L'Fco ha affermato che i viaggiatori britannici "rimangono in grado di lasciare l'Italia senza restrizioni".


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us