EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Regole slot: oneworld, SkyTeam e Star Alliance chiedono sospensione per la stagione

19/03/2020 14:08
Iata ha richiesto per le compagnie aeree, in crisi a seguito dell'emergenza sanitaria, fino a 200 miliardi di dollari di aiuti

Le compagnie aeree membre di oneworld, SkyTeam e Star Alliance fanno insieme appello ai governi e agli stakeholder affinché prendano provvedimenti per mitigare le sfide senza precedenti che il settore dell’aviazione sta affrontando a livello globale a causa della pandemia. Le tre alleanze globali, che insieme rappresentano circa 60 compagnie aeree in tutto il mondo e che contribuiscono per oltre la metà della capacità del settore a livello globale, stanno sostenendo con forza la richiesta di Iata agli enti regolatori affinché, alla luce del crollo della domanda da parte dei passeggeri, sospendano le regole di utilizzo degli slot nella stagione estiva 2020. Tema affrontato da questa agenzia di stampa nei giorni scorsi come si può leggere a questo link.

Le tre alleanze accolgono con favore le azioni degli ultimi giorni da parte di alcuni regolatori, che hanno sospeso temporaneamente le normative vigenti in materia di slot, e sollecitano altri a seguirli prontamente. Chiedono inoltre che i regolatori prendano in considerazione l'estensione delle sospensioni per l'intera stagione operativa.

L'impatto del covid-19 sul settore del trasporto aereo è significativo: Iata stima una perdita dei ricavi fino a 113 miliardi di dollari statunitensi per i vettori deputati al trasporto passeggeri a livello globale. Si prevede che l'impatto avrà delle ripercussioni sull’intera catena del valore che supporta il settore aereo, e lo scenario di perdita delle entrate previsto non include le restrizioni ai viaggi recentemente imposte dagli Stati Uniti e da altri governi. Le restrizioni statunitensi nei confronti dei passeggeri provenienti dall'Area Schengen eserciteranno pressioni sul mercato Usa-Schengen, valutato per oltre 20 miliardi di dollari statunitensi nel 2019.

Per mitigare le enormi pressioni che le compagnie aeree subiscono nell’ambiente in cui attualmente operano, e a sostegno della dichiarazione fatta da Iata lo scorso 12 marzo, le tre alleanze esortano i governi di tutto il mondo a prepararsi al grande impatto economico derivante dalle azioni intraprese per contenere la diffusione del covid-19 e a valutare tutti i possibili mezzi per aiutare il settore durante questo periodo senza precedenti.

Le alleanze invitano anche gli stakeholder a fornire supporto. Ad esempio, gli operatori aeroportuali sono invitati a valutare la riduzione dei diritti di atterraggio (landing charges and fees) per alleggerire la pressione finanziaria affrontata dalle compagnie aeree, a fronte del forte calo della domanda di trasporto.

Le compagnie aeree membre delle tre alleanze globali hanno implementato misure urgenti per far fronte all'impatto del covid-19, come significative riduzioni di capacità, iniziative di risparmio, procedure di pulizia più stringenti ed estensione dell’assistenza ai clienti. Mentre stanno rispondendo in modo proattivo per ridurre ulteriormente l'impatto di fronte a scenari politici in rapido cambiamento, è necessario che i vettori siano supportati dai governi e dagli stakeholder. 

La richiesta di Iata

Intanto è notizia di oggi il fatto che Iata abbia chiesto per le compagnie aeree fino a 200 miliardi di dollari di aiuti. L'ente raggruppa 290 compagnie, in 120 Paesi.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us