EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

I balneari: "Bene concessioni fino al 2033, i Comuni recepiscano le norme"

27/04/2020 17:46
Il commento di Fiba Confesercenti alle proposte del ministro del Mibact Dario Franceschini, che mettono al centro le necessità di programmazione di chi lavora con il mare Italia

Operatori balneari soddisfatti per le notizie di questi giorni, che mettono in primo piano le necessità di programmazione del settore. E’ questa la presa di posizione di Fiba, l’associazione delle imprese balneari Confesercenti, che ha spiegato come la proposta del ministro Franceschini di inserire nel dl Aprile la sospensione di ogni procedimento di riassegnazione e riacquisizione delle concessioni balneari fino al 2033 sia “una notizia positiva – commenta il presidente nazionale Maurizio Rustignoli -, un chiarimento fondamentale da parte del ministro, soprattutto in un momento di emergenza come questo”.

Quanto al merito della proposta, Fiba sottolinea di aver avanzato la proposta da tempo, “poiché le imprese balneari si trovano in una situazione difficile: la maggior parte di queste, infatti, ha la scadenza del titolo concessorio a dicembre 2020 mentre la maggior dei Comuni italiani, di fatto, non ha ancora recepito la legge 145 del 2018 che estende i titoli concessori al 2033”.

“Un segnale importante per le imprese - conclude Rustignoli - che potranno trovare la giusta fiducia per ripartire nonostante un anno difficile davanti, finalmente agevolate nell’accesso al credito per reperire le risorse finanziarie necessarie a traghettare le aziende oltre la crisi. Auspichiamo che, una volta inserita la norma nel prossimo decreto sull’emergenza economica del coronavirus, diventi immediatamente operativa ed i molti Comuni ancora inadempienti possano procedere all’estensione dei titoli concessori”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us