EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

GlobalData: le compagnie verso un modello di business più snello

06/05/2020 12:54
L'annuncio di Virgin Atlantic, che taglierà 3000 posti di lavoro e cesserà l'attività a Gatwick, dimostra che l'impatto del covid-19 non avrà vita breve

Dopo l'annuncio di questi giorni di Virgin Atlantic, che taglierà 3000 posti di lavoro e cesserà l'attività a Gatwick, Nick Wyatt, responsabile R&A e viaggi e turismo di GlobalData, dà la sua opinione in merito. 

“Proprio ieri GlobalData ha affermato che le principali compagnie aeree sentono che un business più snello e agile è ciò che è necessario e che si ridurranno. L'annuncio di Virgin Atlantic oggi (per chi legge) è un'ulteriore prova di ciò e dimostra che l'impatto del covid-19 sulle compagnie aeree non avrà vita breve".

Wyatt osserva che, "come il recente annuncio di British Airways, le notizie di Virgin Atlantic sono tristi, ma non sorprendenti". A suo dire c'è una strana similitudine in termini di dettagli, l'annuncio della "perdita di posti di lavoro e una possibile cessazione delle operazioni a Gatwick. C'è un chiaro punto in comune: diventare più piccoli e questo rispecchia i rumors provenienti dai principali vettori statunitensi quali American Airlines e Delta".

Ovviamente la "perdita di posti di lavoro non è mai una buona notizia, ma l'interruzione della domanda a seguito del coronavirus ha portato le compagnie aeree di tutto il mondo a trovarsi in una situazione di lotta per la sopravvivenza. Stanno facendo scelte difficili e non invidiabili - osserva Wyatt -. Hanno bisogno di preservare la liquidità e tagliare i costi per assicurarsi di vivere per combattere un altro giorno, poiché diventa sempre più evidente che l'impatto della pandemia sarà misurato in anni e non mesi".


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us