EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Ndc: la pandemia non ha frenato l'implementazione

18/06/2020 11:50
A sostenerlo sono gli addetti ai lavori. La varietà di sfide che la crisi ha comportato nel settore aereo ha rafforzato uno spiegamento aggressivo dello standard di distribuzione Xml della Iata

Nonostante le notevoli difficoltà finanziarie, le compagnie aeree e le agenzie di viaggio hanno portato avanti i programmi di adozione di Ndc durante la crisi causata dal Covid-19: a sostenerlo sono gli addetti ai lavori. La varietà di sfide che la crisi ha comportato nel settore aereo ha rafforzato uno spiegamento aggressivo dello standard di distribuzione Xml della Iata.

"Una delle promesse già parzialmente rispettate dello standard Ndc è che consente alle compagnie aeree di fornire nuovi tipi di contenuti e pacchetti ai viaggiatori - ha affermato di recente Mark Ridley, head of distribution solutions di Amadeus -. Questa è una risorsa che diventerà ancora più preziosa in futuro". Ridley ha anche affermato che una comunicazione efficiente, un altro punto di forza di Ndc, è fondamentale durante i periodi di incertezza. "Immagina di essere in grado di condividere avvisi istantanei con ricchi contenuti, tra cui foto e video, che mostrano le informazioni più recenti ai passeggeri, come ad esempio quando è stato pulito per l'ultima volta l'aereo", ha aggiunto

"Il punto è che Ndc offre alle compagnie aeree la flessibilità di innovare - ha affermato Paul Byrne, vice president of business development per lo sviluppatore della piattaforma Ndc OpenJaw -. Ora è il momento di investire per le compagnie aeree che ne hanno la capacità e la liquidità". In un recente rapporto di OpenJaw su Ndc nel mondo post-Covid-19, Byrne ha affermato che la diffusione dello standard di distribuzione digitale offre alle compagnie aeree la duplice promessa di aumentare i ricavi e ridurre i costi, obiettivi particolarmente urgenti in tempi difficili.

Nel mezzo della crisi Covid-19, Lufthansa e Sabre hanno annunciato che concluderanno il loro accordo di distribuzione il 30 giugno, e Norm Rose, un'analista senior di Phocuswright, ha dichiarato di ritenere che si tratti di un segnale per il futuro. Lufthansa è stato un leader del settore aereo quando si è trattato di spingere il suo modello di distribuzione verso un maggiore utilizzo dei canali diretti abilitati Ndc.

Moshe Rafiah, fondatore di Travelfusion, un aggregatore di collegamenti diretti Ndc attualmente collegato con 44 compagnie aeree e circa 800 agenzie di viaggio, ha affermato che le nuove implementazioni hanno rallentato, ma anche che 10 compagnie aeree che Travelfusion aveva in pipeline prima della pandemia sono andate avanti con i loro progetti. "Significa che le compagnie aeree non hanno chiuso l'attività - ha detto Rafiah -. Non vedono l'ora di iniziare la fasedi recupero."
 

Steve Domin, ceo dell'aggregatore Ndc Duffel, connesso con 20 compagnie aeree, ha dichiarato che mentre Qantas ha annunciato di aver messo in stand by i piani Ndc, altri vettori hanno accelerato i loro programmi dal momento della crisi. Duffel, ha detto, è stato connesso direttamente con United durante la pandemia, e ha firmato anche con tre nuove compagnie aeree. Ha aggiunto che anche la frequenza delle conversazioni di Duffel con le agenzie di viaggio è aumentata.

Allo stesso modo, Neil Guerin, director of distribution strategy di American Airlines, ha affermato che durante la pandemia, diverse agenzie sono andate dalla compagnia per la prima volta a discutere di una connessione diretta abilitata per Ndc. Per quanto riguarda le proprie iniziative Ndc, Guerin ha affermato che American ha leggermente rallentato l'implementazione, ma non ha modificato i suoi obiettivi. "Consideriamo ancora Ndc fondamentale per il futuro della nostra attività", ha affermato.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us