EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Kayak, primi segnali di recupero

18/06/2020 14:00
A dirlo le ultime rilevazioni dell'azienda, che ha lanciato un data center

Il Covid-19 ha influenzato i viaggi aerei più di qualsiasi altro evento nella storia moderna. Per aiutare gli osservatori a comprenderne meglio l'impatto, Kayak ha lanciato un data center che mostra le tendenze di ricerca dei voli dei consumatori dall'inizio della pandemia a oggi. I dati raccontano la storia di un arresto quasi totale nel trasporto aereo, i primi segni di ripresa e l'emergere di nuove tendenze nella ricerca dei clienti.

"Stiamo rendendo disponibili i nostri dati per informare e rassicurare la comunità dei viaggi - ha affermato Steve Hafner, ceo di Kayak -. Il nostro settore ha una lunga strada da percorrere ma sono incoraggiato dai segnali positivi che stiamo iniziando a vedere nell'interesse di viaggio dei consumatori".

La dashboard offre informazioni sulle tendenze globali di ricerca di voli (uno sguardo quotidiano su come il Covid-19 ha influenzato le ricerche di voli a livello mondiale rispetto allo stesso giorno dell'anno scorso), i trend di ricerca nazionali rispetto a quelle internazionali e le tendenze di ricerca per città di destinazione (città che vedono i picchi maggiori nelle ricerche rispetto alla settimana e all'anno precedente). I dati saranno aggiornati quotidianamente almeno fino alla fine dell'anno.

I dati di ricerca di Kayak rivelano:
- Il grande calo. Le ricerche di voli negli Stati Uniti, in Francia, nel Regno Unito e in Germania hanno raggiunto il punto più basso tra il 6 e l’8 aprile. Le ricerche sui voli hanno iniziato a salire a maggio. In America Latina, le ricerche sui voli continuano a scendere.
- I viaggiatori si allontanano dagli hotspot urbani. Negli Stati Uniti, città internazionali come Londra, Tokyo e Parigi vengono sostituite con ricerche per Anchorage, Miami e San Juan. In Europa, città come Milano, Venezia, Nizza e Ibiza stanno registrando le maggiori flessioni, sostituite da ricerche di città in Portogallo e Grecia.
- I viaggi nazionali riprendono per primi. Le ricerche sui viaggi nazionali negli Stati Uniti, in Europa e in Asia-Pacifico stanno crescendo a un ritmo più rapido rispetto alle ricerche internazionali. L'Australia, la Spagna, gli Stati Uniti e la Francia stanno assistendo ai maggiori spostamenti verso il traffico domestico.
- Le notizie sull'allentamento delle restrizioni stanno motivando i viaggiatori. In tutto il mondo, le città con restrizioni minori ai viaggi stanno guadagnando slancio più velocemente. Negli Stati Uniti, Las Vegas ha visto il picco maggiore nelle ricerche a seguito della riapertura dei casinò. Le città del Sud sono un secondo vicino. In Europa, si tratta di Italia, Francia e Portogallo. In Asia Pacifico, le ricerche in Corea del Sud, Taiwan, Australia e Giappone stanno tornando ai livelli del 2019 per alcune delle principali destinazioni nazionali.
- Quest'estate gli europei potrebbero incontrare pochissimi turisti americani. Le ricerche statunitensi in Europa sono scese del 65% su base annua.

Per aiutare i viaggiatori a navigare in un mondo post-Covid-19, Kayak ha anche sviluppato nuove risorse per fornire ai viaggiatori ulteriori informazioni, tra cui una mappa interattiva che descrive le restrizioni di ingresso per Stato e Paese e un filtro di viaggio flessibile per identificare facilmente le opzioni con cancellazioni gratuite.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us