EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Sita: le tecnologie per voli sicuri

30/06/2020 15:20
Nell'era post-Covid, l'azienda sta lavorando soluzioni, come tecnologie “low touch” e pratiche intelligenti alle frontiere per adeguarsi alle normative recuperando la fiducia dei passeggeri

Sita sta lavorando a soluzioni che consentono al passeggero di gestire sempre più fasi del viaggio prima di giungere in aeroporto e, una volta lì, di superare i touchpoint con lo smartphone, evitando code e contatti fisici; tecnologie che monitorano il rispetto del distanziamento nello scalo; sistemi abilitati a identificare viaggiatori “a rischio”, in coordinamento con le autorità competenti. L’intento dell’azienda è quello di aiutare il settore a riprendere le operazioni in sicurezza e a recuperare la fiducia dei passeggeri, dopo la pandemia Covid-19.

Il distanziamento tra i passeggeri sarà gestito con tecnologie di monitoraggio real time integrate all'analisi predittiva, consentendo agli operatori anche una pianificazione proattiva dei flussi. Inoltre, si allargano i confini dell’aeroporto, cioè al passeggero sono offerte sempre più numerose opzioni per i dispositivi mobile, per gestire fasi propedeutiche al viaggio, come check-in e imbarco bagagli, prima ancora di arrivare in aeroporto.

L’igiene e la sanificazione saranno garantite con tecnologie che combinano biometria e soluzioni per il mobile: i passeggeri non dovranno più toccare chioschi o superfici, riducendo il rischio di infezione. In particolare, Sita ha introdotto soluzioni che consentono ai viaggiatori di usare i dispositivi mobile per il controllo da remoto di punti dicontatto.

Oltre a integrare i controlli sanitari o della temperatura nei punti di contatto, come i chioschi per il check-in, sfruttando le soluzioni di Sita per la gestione del rischio, le agenzie governative saranno in grado “processare” i passeggeri prima dell'imbarco e di analizzare i loro dati di viaggio, in modo da identificare e mitigare i potenziali rischi per la salute.

Sebastien Fabre, vice-president Airline & Airport, Sita, ha commentato: “Le compagnie aeree di tutto il mondo ‘hanno ripreso il volo’: le attività sono ricominciate su tutta la rete; i bagagli in circolazione sono aumentati del 55% rispetto a maggio, quando i volumi hanno raggiunto livelli negativi da record. Nella ripresa, che sarà lenta - ha continuato Fabre - il settore dovrà far percepire al passeggero un sempre maggiore senso di sicurezza, bilanciando le pressioni economiche derivanti dalla bassa domanda. Per tornare a un volume di passeggeri redditizio, scali e aerolinee devono recepire velocemente le disposizioni di autorità governative e sanitarie, in continua e rapida evoluzione, adattare le operazioni sulla base di queste, automatizzare i processi”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us