EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Ryanair: accordo con i sindacati, tagli di posti scongiurati

09/07/2020 11:12
I piloti hanno concordato un taglio salariale del 20%, da ripristinare in quattro anni, ma anche miglioramenti della produttività, schemi di lavoro flexibe e ferie annuali

I sindacati hanno raggiunto l'accordo con Ryanair, che non comporterà perdite di posti di lavoro tra l'equipaggio di cabina e i piloti, ma il personale sarà costretto a subire tagli temporanei del salario fino al 20%, si legge su fonti di stampa estere. 

A maggio, Ryanair ha annunciato che stava pianificando di tagliare 3.000 posti di lavoro in tutta la sua attività europea, una misura che avrebbe interessato principalmente l'equipaggio di cabina e i piloti.

Da quell'annuncio, Unite e Balpa sono stati in trattativa con il vettore per assicurarsi che le perdite di posti di lavoro e la potenziale chiusura delle basi di Ryanair nel Regno Unito fossero evitate. Nell'ambito dei negoziati, Ryanair ha affermato che i piloti hanno concordato un taglio del 20%, da ripristinare in quattro anni, ma anche miglioramenti della produttività, schemi di lavoro flessibili e ferie annuali.

"Questo accordo fornisce a Ryanair il quadro per rendere più flessibile il suo funzionamento durante la crisi di Covid-19 e un percorso verso la ripresa quando l'attività tornerà alla normalità negli anni a venire", ha dichiarato il vettore. 

Unite ha concordato le seguenti misure: i lavoratori avranno un taglio temporaneo a più livelli, i tagli alle retribuzioni verranno restituiti in due tranche nel 2023 e nel 2024, l'attuale accordo salariale relativo agli aumenti dei salari sarà mantenuto e sarà gradualmente introdotto dal 2023, ci sarà una clausola di revisione in base alla quale, se Ryanair tornerà ai livelli di attività precedenti a Covid-19, i tagli alle retribuzioni potranno essere annullati. I membri di Unite hanno votato per accettare le riduzioni salariali al fine di salvare posti di lavoro.

"L'accordo con Ryanair mostra che la compagnia ha adottato un approccio più costruttivo e meno dannoso per affrontare i problemi rispetto a molte delle sue compagnie aeree concorrenti", ha affermato Diana Holland, assistente della segretaria generale di Unite

Oliver Richardson, funzionario nazionale per l'aviazione di Unite, ha aggiunto: "Il fatto che queste riduzioni siano temporanee e disposte su più livelli è stato un risultato importante delle nostre negoziazioni e fondamentale per il voto dei nostri membri per accettare le proposte. Unite ha sempre sostenuto che i problemi temporanei richiedono soluzioni temporanee. La direzione di Ryanair ha dimostrato che è possibile raggiungere un accordo esattamente su tale base. È sempre difficile per i membri accettare riduzioni salariali, ma per preservare i posti di lavoro è esattamente ciò che il nostro personale di bordo ha accettato di fare".


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us