EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Enjoy Destinations apre l'era del t.o. delle esperienze

31/07/2020 11:17
Una filosofia di base differente, un prodotto non organizzato per aree geografiche, ma per verticali dove eventi ed esperienze sono il filo conduttore. Tra le caratteristiche il fatto di rivolgersi alle adv, ma anche ai t.o. - di Stefania Vicini

Andrea Cani è uomo di turismo, dinamico, con diverse idee, ma con i piedi per terra. Quando vuole sviluppare un progetto non lo fa se non è completamente sicuro di poterlo realizzare. Concretezza quindi, che si sposa con progettualità.
Alle spalle ha anni di esperienza come commerciale per diversi tour operator, un mondo che conosce bene. Adesso ha deciso di fare il suo passo innovativo, quello di aprirsi al tour operating con il lancio (in autunno) di Enjoy Destinations. "Ho aspettato vent'anni per farlo - dichiara il presidente di Kkm Group a Guida Viaggi -. Ho imparato tanto in questo periodo, ora grazie anche al nucleo di professionisti che si è creato, sento di poter essere sul mercato al livello degli altri servizi che offriamo, cioè biglietteria ed experience. Non solo, dopo vent'anni ho capito che c'era una opportunità ed ora sono pronto per realizzarla bene". 

I verticali della vacanza

Enjoy Destinations è un operatore tailor made, si pone sul mercato con un modo differente di proporre la sua offerta, come spiega il manager, non è organizzata o pensata per aree geografiche, ma "è un t.o. che vivrà di verticali, cioè tipologie diverse di prodotto", dove il fulcro è rappresentato dalle experience, che sono il filo conduttore. Per capire il perchè di questo passo, Cani si aggancia al fatto che Kkm Group è esclusivista in Italia per la vendita dei più importanti eventi sportivi, come la Formula 1, il Motomondiale e i principali appuntamenti legati a golf, ippica, tennis e spettacolo. "Il nostro approccio è quello di essere rivenditori esclusivisti della F1, quando lo abbiamo sperimentato con il trade, cioè customizzando il prodotto con i servizi di trasporto e hotel, ha funzionato, diventando da prodotto adatto per il segmento Mice a prodotto anche da banco".
Ecco quindi che i verticali di cui parla Cani sono i viaggi evento, come per esempio festival, feste religiose, concerti, appuntamenti sportivi e non solo. "Abbiamo creato un calendario di eventi importanti nel mondo, di diverso tipo - spiega il manager -. Un aspetto che sarà enfatizzato molto nella programmazione".
Le experience sono itinerari che propongono attività ed esperienze per vivere un contatto diretto con la gente e le tradizioni del posto, pertanto ogni viaggio può assumere diverse connotazioni.
Altri temi sono il luxury, per i viaggi di lusso, prevede contratti per strutture di alto livello, sistemazioni di charme e attività ed esperienze che puntano a sorprendere. Non è tutto, il t.o. sta anche valutando "l'ipotesi di poter entrare nel mercato dei posti singoli legati ai voli privati", annuncia il manager. Grazie ad un accordo con un grosso partner, che ha voli charterizzati per piccoli viaggi ed esperienze. Il che vuol dire, per esempio, che a Montecarlo si può andare anche con l'aereo privato. Tra le intenzioni quella di lanciare un'app in cui le adv potranno vedere gli itinerari con volo privato. 
One more time propone itinerari di approfondimento per un target che ha già visto certe destinazioni, ma vuole tornarci. Da qui "la creazione di itinerari che vanno a completare la prima esperienza di viaggio con proposte originali". Tra i filoni anche la nightlife, con la linea Club & disco con proposte per il tempo libero. 

Per adv e t.o.

Cani lo mette subito in chiaro: "Non vogliamo entrare in concorrenza con gli altri t.o, ma essere leggermente differenti". Il manager è consapevole delle dimensioni che potrà avere il fatturato del t.o, lavorando sulle nicchie, pertanto la differenziazione la si gioca non sui numeri, ma sulla filosofia di base che lo contraddistingue. Infatti, l'operatore si rivolge non solo alle adv, ma anche ai tour operator, "che possono acquistare da noi le experience e completare la loro offerta grazie al nostro prodotto". Il t.o. non si rifarà ad un catalogo cartaceo, ma a un web site da cui le adv, Enjoy, ma non solo loro, potranno acquistare i prodotti. Infatti il t.o. si dichiara "aperto al mercato".
Tra le carte giocate i 35 mln di Bsp che ci sono alle spalle del gruppo, che hanno permesso al t.o. di sedersi al tavolo con i vettori per trattare. "Saranno fondamentali, in quanto il prodotto sarà tutto linea, non charter".
Il booking aprirà in autunno, causa situazione attuale legata al post-covid. Cani non ha fretta, rispetta i tempi e fa i passi in modo ponderato, però i motori sono accesi e lo staff è pronto, aspetta solo il via. "Il taglio del nastro - dice - è molto orientato alle prenotazioni per il 2021".
La formula proposta a suo dire "funziona perchè è semplice ed ha delle esclusività", ma il manager ci tiene a sottolineare che "tutto è reso possibile perchè abbiamo incontrato dei professionisti che hanno sposato le nostre cause. Il nostro staff in questo periodo è raddoppiato". In pratica il periodo di lockdown è stato molto prolifico per il gruppo, che ha dato vita a diversi progetti e il t.o. è uno di questi. 

Stefania Vicini


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us