EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

La Repubblica Dominicana definisce il piano per la ripresa

26/08/2020 16:56
Il presidente Luis Abinader Corona ha annunciato una serie di iniziative per affrontare le sfide durante la pandemia e garantire che il Paese sia una destinazione sicura

Il presidente della Repubblica Dominicana, Luis Abinader Corona, ha annunciato una serie di iniziative per affrontare le sfide dell'industria del turismo durante la pandemia e per garantire che il Paese sia una destinazione di viaggio sicura.

Il Piano di Ripresa per un Turismo Responsabile in risposta al covid-19, che sarà guidato dal presidente Abinader, proteggerà la salute, il benessere e la sicurezza dei turisti e promuoverà una ripresa sostenibile del settore turistico. “Il nostro obiettivo è ridurre al minimo gli effetti della pandemia e facilitare una ripresa responsabile che dia priorità alla salute, massimizzi il potenziale per la creazione di posti di lavoro e la crescita economica e promuova un ulteriore sviluppo sostenibile del settore", ha affermato Abinader.

David Collado, ministro del Turismo, ha menzionato durante la conferenza stampa di ieri che la nuova amministrazione e l’associazione degli hotel e del turismo della Repubblica Dominicana (Asonahores) si sono incontrati per comprendere meglio le preoccupazioni dei turisti riguardo alle esigenze del settore.

Il piano del governo prevede una serie di misure per garantire la salute e la sicurezza dei residenti e dei visitatori. Queste misure includeranno nuovi protocolli sanitari certificati a livello internazionale e si applicheranno all'intero settore, inclusi ristoranti e bar.

Le misure

A partire dalla fine di settembre, test rapidi verranno eseguiti a campione sui viaggiatori in arrivo, come il test diagnostico del respiro per covid-19. Una volta che questa misura sarà in atto, il requisito per un test negativo prima dell'arrivo verrà eliminato. Tuttavia, continua ad essere valido fino ad allora. Le distanze sociali e l'uso di maschere saranno obbligatori per tutta la durata del soggiorno del visitatore.

A tutti i turisti che visitano un albergo verrà concesso, in via temporanea, un piano di assistenza di viaggio che comprenderà copertura per emergenze, telemedicina, alloggio per soggiorni prolungati e costi per cambio volo in caso di contagio. Questa assicurazione sarà fornita gratuitamente al visitatore fino a dicembre 2020 e sarà pagata al 100% dallo Stato dominicano.

Verrà implementata una ‘Bolla Sanitaria’ per garantire che i dipendenti dell'hotel rimangano il più a lungo possibile all'interno delle strutture.

Le proprietà implementeranno una gestione sanitaria efficace con fornitori, appaltatori e dipendenti. Quest'ultimo sarà regolarmente testato e seguirà un protocollo specifico per entrare e uscire dalle strutture. Le normative sul lavoro saranno adattate per ridurre al minimo e mitigare i rischi per i dipendenti.

Il governo ha affermato che questo protocollo è in fase di certificazione da parte del World Travel and Tourism Council’s Safe Travels (Wttc) e Buró Veritas, entrambi leader mondiali nelle certificazioni del settore.

Un nuovo Gabinetto del Turismo, guidato dal presidente della Repubblica e sotto la direzione esecutiva del ministro del Turismo, gestirà il piano. Le istituzioni che influenzano direttamente la catena del valore del settore costituiranno il Consiglio dei Ministri, che monitorerà costantemente l'impatto e l'efficacia di ciascuna iniziativa implementata e si adeguerà se necessario.

Seguirà un piano di comunicazione, attraverso tutti i canali e punti di contatto con turisti e partner per far sapere al mondo che la Repubblica Dominicana è una destinazione di viaggio sicura. Il piano di comunicazione comprende formazione, materiale dettagliato, aggiornamento costante e ottimizzazione dei motori di ricerca.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us