EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Outdoor e vacanza attiva nei piani della Repubblica di San Marino

28/09/2020 09:20
L’obiettivo è ampliare l’offerta e intercettare target differenti; progetti anche sul turismo religioso e dei pellegrinaggi

“Al termine di 3 mesi di eventi e manifestazioni, possiamo ritenerci soddisfatti di quanto siamo riusciti a organizzare”. A parlare è Federico Pedini Amati, Segretario di stato per il Turismo della Repubblica di San Marino. “Certo – ha aggiunto in conferenza stampa - i dati sulle affluenze sono inevitabilmente negativi, ma 100 giorni di lockdown, il blocco dei voli, l’impossibilità di viaggiare in pullman e tutte le altre criticità derivanti dalla pandemia, non possiamo trascurarle. Ci siamo impegnati giorno e notte per ricostruire il palinsesto di eventi spazzato via dal Covid-19 e oggi possiamo dire con certezza che gli sforzi fatti hanno portato risultati quantomeno soddisfacenti”.

Contemporaneamente al calendario eventi la Segreteria di Stato per il Turismo sta portando avanti anche macro progetti di crescita e sviluppo con l’obiettivo di ampliare l’offerta e intercettare target differenti. A tal proposito è stata creata una campagna che vada a presentare un’offerta totalmente differente da quella degli anni passati ma assolutamente coerente con quello che è il territorio sammarinese: quella dell’outdoor, della vacanza attiva e dell’escursionismo con l’aggregazione sotto il coordinamento dell’ufficio del turismo di una serie di associazioni già esistenti per una proposta di buon livello per gli appassionati del genere.

Intanto la Segreteria di Stato è anche al lavoro, insieme alla Diocesi, per il completamento di progetti legati al turismo religioso e dei pellegrinaggi con la creazione di speciali percorsi e la valorizzazione dei luoghi di culto. Dai prossimi mesi, inoltre, i turisti che raggiungeranno San Marino troveranno un nuovo sistema per la gestione dei parcheggi e il pagamento della sosta.

“Questo è il momento di cominciare a lavorare per il futuro – ha aggiuntoPedini Amati -. Auspicando che la situazione mondiale migliori dobbiamo impegnarci perché la prossima stagione turistica sia programmata con maggior serenità per migliorare ulteriormente l’offerta ed essere più funzionali all’attività delle nostre strutture commerciali e ricettive. A tal proposito, oltre all’ organizzazione e studio degli eventi stiamo programmando una serie di appuntamenti con tour operator specializzati che muovono annualmente centinaia di migliaia di turisti nelle nostre zone”.

“I numeri relativi ai mesi estivi – ha dichiarato il direttore dell’Ufficio del Turismo Nicoletta Corbelli - non sono certamente positivi se li confrontiamo con quelli del 2019, ma ad esempio sul fronte dell’afflusso turistico è significativa la ripresa del mese di agosto rispetto all’andamento di luglio: 317.000 circa i visitatori in agosto contro i 374.000 dello scorso anno e quindi ci attestiamo su un -15% che, alla luce del contesto internazionale, ci permette di affermare una tenuta della nostra Repubblica come destinazione per l’escursione giornaliera. Interessante anche l’analisi dell’afflusso serale se guardiamo ad esempio ai passaggi della funivia in fascia serale, notiamo che in alcune serate caratterizzate da eventi significativi, c’è stato un afflusso quasi raddoppiato rispetto allo scorso anno, segno che l’innovativa offerta di animazione e intrattenimento ha attirato un buon pubblico caratterizzato anche da cittadini sammarinesi”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us