EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Cata fa rotta sull'Europa

27/10/2020 12:00
Mini expo virtuale in 3d che ha attraversato l'Italia per creare nuove intese e relazioni tra i diversi partner - di Nicoletta Somma

Belize, Guatemala, Honduras e Nicaragua: gli imprenditori turistici di questi quattro Paesi che fanno parte di Cata, l'agenzia di promozione turistica dell'America Centrale, hanno deciso di mettersi in contatto diretto con i principali stakeholder europei. Da qui nasce il "Central America Virtual Roadshow Europe 2020", un mini expo virtuale in 3d che ha attraversato ieri l'Italia per creare nuove intese e relazioni tra i diversi partner e trasmettere all'Europa la grande capacità dell'America Centrale di soddisfare le aspettative dei suoi mercati e dei futuri viaggiatori.

"Si tratta del primo roadshow nel suo genere - ha affermato il ministro del Turismo del Nicaragua e presidente pro tempore del Cd-Cata Anasha Campbell (nella foto) -. Il 25% del nostro territorio è area protetta e offre il 12% della biodiversità di tutto il mondo. Oltre alla bellezza della natura, al ricco patrimonio culturale e alla gastronomia di prim'ordine  - ha continuato il ministro -, possiamo contare su una popolazione amabile e accogliente". A riattivarsi per il momento, ha spiegato il ministro, è stato per il momento il turismo interno delle regioni centroamericane e degli Usa: "Speriamo in un recupero a novembre e dicembre, per l'alta stagione, per l'Europa ci aspettiamo che ci sia un pieno recupero dell'affluenza il prossimo anno".


"L'impatto dei visitatori italiani è molto forte - ha detto Mike Hernandez, communication and public relation officer di Belize Tourism Board - e il potenziale è molto alto. L'Europa rappresenta il nostro secondo mercato principale dopo gli Stati Uniti. Il Belize è un Paese piccolo, ma con molte attrattive e per noi la sicurezza del turista è di primaria importanza". In termini di trend il manager ha evidenziato i buoni segnali dal mercato americano.

"I turisti provengono da Nord America e Usa - hanno commentato dalla rappresentanza dell'Honduras -, mentre al momento sono ancora pochi i viaggiatori dall'Europa", così come per il Guatemala "la maggioranza delle persone è rappresentata da guatemaltechi che stavano negli Stati Uniti o in altre parti del mondo. Sul corto raggio si hanno anche arrivi dal Messico, dal Salvador e dall'Honduras".

Ma quali sono state le lezioni apprese dall'attuale emergenza sanitaria? "Abbiamo rafforzato il tema della sostenibilità e della resilienza - ha risposto Campbell -, la pandemia li ha posti in particolare evidenza. In più c'è stata una collaborazione su più livelli e un dialogo permanete tra pubblico e privato".

Nicoletta Somma


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us