EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Nuovo organigramma per il Tour Operating di Alpitour

20/11/2020 18:00
La società stabilisce le prime linee della divisione nominando diverse figure manageriali e dello staff generale, in un’ottica di continuità e integrazione

Nell’ambito della fusione per incorporazione delle tre società, la nuova Alpitour SpA avvia concretamente il percorso di riorganizzazione e definisce le prime linee del nuovo organigramma della divisione Tour Operating. La struttura che sta emergendo, che mette in comune le professionalità e le best practice delle 3 Spa, intende garantire continuità e integrazione.

Alla direzione generale Tour Operating, Pier Ezhaya, a cui riportano sia le funzioni di business sia quelle di staff. Per quanto riguarda l’area di business, la direzione generale operativa è affidata a Giuliano Gaiba, a cui rispondono la direzione commerciale Trade, l’operativo Vendite e la direzione Prodotto, che vede Patrice Caradec a capo di Alpitour France, Franco Campazzo al vertice del cluster Mainstream e Paolo Guariento a capo del cluster Specialties.

La direzione commerciale Trade è stata affidata ad Alessandro Seghi, nella cui squadra ci sono Angelo Cartelli e Barbara Levi: il primo è alla guida della struttura Vendite Trade Individuali, mentre a Barbara Levi è affidata l’area Gruppi & Mice. L’operativo Vendite sarà invece guidato da Ornella Panzeri.

Un capitolo a parte rappresentano i due network di proprietà, Welcome Travel Group Spa & Geo Spa, entrambi controllati in joint venture con Costa Crociere: entra nel team di Welcome Travel Group Andrea Moscardini, che assume il ruolo di direttore Network.

Sempre a Pier Ezhaya rispondono infine i team Marketing & Social Media affidati a Elena Usilla, l’area Sviluppo Strategico & Customer Care seguita da Marco Maggioni, il Controllo di Gestione diretto da Claudia Riccadonna e la Direzione Revenue & Digital, guidata da Paolo Meroni.

In previsione della fusione societaria, che avverrà la prossima primavera, e per avviare gradualmente il percorso di integrazione, si è ritenuto di dare vita subito alla nuova struttura dal punto di vista gestionale, così da consolidare i flussi e lo scambio di competenze in questi mesi di forzato lockdown.
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us