EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > RUBRICHE - Interviste

Ryanair su Travelport alla caccia di nuovi segmenti di mercato

Lesley Kane, head of corporate Travel & Groups, spiega a Guida Viaggi la nuova mossa della compagnia. Occhi puntati sul target business traveller, con la volontà di potenziare il network con scali strategici per questa tipologia di clientela. Anche in Italia
Un ordine di 175 aerei appena annunciato, 81,5 milioni di passeggeri previsti quest’anno, l’obiettivo di raggiungere, e superare, i 110 milioni entro il 2019. Questi i numeri della crescita di Ryanair che, a questo punto della sua “storia”, ha sentito l’urgenza, proprio per sostenere questo incremento, di “relazionarsi a nuovi segmenti di mercato”. Ci spiega così Lesley Kane, head of corporate Travel & Groups, la decisione della compagnia di siglare un accordo con Travelport, ad oggi in esclusiva, grazie al quale il suo prodotto viene reso disponibile alle agenzie di viaggi utenti del gds.
Ed è sempre da leggere in quest’ottica la scelta recente di fare diversi cambiamenti tanto nell’offerta, citiamo a titolo di esempio la possibilità di portare a bordo un secondo bagaglio a mano di piccole dimensioni, che nell’approccio stesso al cliente.

Più appetibili per il bt
Quando parla di nuovi segmenti la manager pensa ai gruppi, ai business traveller - per i quali sono in arrivo nuovi servizi e a giugno sarà pronta una mobile app -, alle famiglie. “Saremo comunque meno cari degli altri vettori – rimarca Kane -, le tariffe più basse, promozionali, resteranno e saranno disponibili unicamente sul nostro sito, mentre tutte le altre, che sono la maggioranza, saranno in parità di valore e disponibilità sul sito e in Travelport”. Proprio in vista di un aumento di clientela business Lesley Kane annuncia l’intenzione di lavorare per arrivare ad avere nel network un numero maggiore di aeroporti strategici proprio per questa tipologia di viaggiatori. In vista, dunque, nuovi base operative, e novità in questo senso potrebbero esserci anche in Italia. Qualche nome? La manager non si sbilancia ma, incontrata in Bmt, ci dice pure di scrivere che, nel caso, “Napoli dovrebbe abbassare le tariffe”.

Grande interesse per il trade
Lo sbarco sui gds rappresenta una vera rivoluzione per Ryanair che in passato ha avuto un rapporto non sempre facile con le agenzie di viaggi. Sollecitata su questo punto, la manager sottolinea il “grande interesse” della compagnia per la distribuzione: “Lavoriamo insieme a Travelport per creare un marketing plan per rivolgerci al trade e illustrare le potenzialità del nuovo sistema”. Già pochi giorni fa si è tenuto a Milano un incontro con alcune agenzie di viaggi, specializzate nel segmento business ma non solo, che non avevano mai venduto Ryanair, e il riscontro è stato molto positivo. “Sino ad ora il feedback dal trade è stato eccezionale - aggiunge per parte sua Silvio Paganini, general manager Italia e Malta di Travelport -. Abbiamo grandi attese nei confronti di questa novità, ci aspettiamo un grosso risultato e di crescere in credibilità nei confronti delle agenzie”.

nella foto Lesley Kane con Damiano Sabatino, vp and managing director di Travelport

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte