EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > RUBRICHE - Attualità

L’associazione Visit Usa Italy cambia

Un anno di progetti tra Expo 2015 e Showcase a Pisa, formazione e la partnership con Brand Usa. “Il mercato italiano perde numeri, la concorrenza di altri Paesi è fortissima, dobbiamo avere un programma chiaro e specificare come investiamo i contributi”, spiega la presidente Olga Mazzoni \r\n
L’ingresso di nuovi soci con un focus sulle compagnie aeree, gli appuntamenti con fiere e roadshow, i progetti di formazione, tre formule di membership per i membri americani e le relazioni con Brand Usa, la partecipazione ad Expo nel padiglione Stati Uniti: questi gli argomenti principali che ieri l’associazione Visit Usa Italy ha dibattuto insieme ai soci a Milano e in videoconferenza con Roma. La presidente Olga Mazzoni con il board ha presentato le attività della seconda metà dell’anno fino al maggio dell’anno prossimo, quando anche il turismo avrà l’opportunità di essere presente all’interno della struttura dell'Esposizione Universale a Milano che gli States dedicheranno all’American food 2.0, spiegando ai visitatori dell’impegno di questi recenti anni nella diffusione di abitudini alimentari più sane e di stili di vita più salutari nei confronti della popolazione. “Il 10% dello spazio del padiglione Usa, nel quale sono stati investiti 45 milioni dollari, verrà dedicato alla promozione turistica del Paese – argomenta Mazzoni -. Brand Usa è co-protagonista e ha destinato 5 milioni, per i quali contribuiranno le imprese così come gli enti di destinazione. L’idea è di installare un web corner attraverso il quale i visitatori possano conoscere l’America e anche prenotare”.

Showcase 2015: 1-3 marzo in Toscana
Mentre è confermata la partecipazione a NoFrills a Bergamo il 26 e 27 settembre con uno stand istituzionale e dove i soci hanno a disposizione una sala (da prenotare entro il 15 luglio) per le presentazioni di prodotto, si va componendo anche la presenza a Rimini durante Ttg Incontri con il Brand Usa Pavillion. E’ infine decisa la location dell’evento più importante per l’associazione: Showcase Usa-Italy 2015 che si terrà a Pisa in una sede di grande prestigio. La tre giorni di workshop tra offerta americana e domanda italiana, più la giornata dedicata alle agenzie di viaggio, è prevista, infatti, a Villa del Gombo nella tenuta di San Rossore: sorta come residenza del Presidente della Repubblica Italiana, oggi è gestita dalla Regione Toscana. “Daremo un tema quest’anno, per arricchirci e arricchire le aziende americane presenti, per proporci in maniera non banale – Mazzoni -: “Be local & buy authentic local” dove ogni azienda potrà caratterizzare il suo prodotto/destinazione con l’elemento che lo esprime meglio”. A Brand Usa è stata chiesta la sponsorizzazione della festa di gala. All’organismo pubblico-privato americano il cui compito è promuovere l’America sui mercati internazionali l’Italia ha, in realtà, chiesto un investimento più ampio e corposo. “Il 31 luglio devono risponderci sul finanziamento di 100mila euro per una serie di progetti che includono, tra gli altri, Expo 2015 e la formazione degli Ambassador, cioè agenti di viaggi specialisti della destinazione, attraverso il programma ‘Academy’ in collaborazione con Turismo & Attualità”.

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte