EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > RUBRICHE - Attualità

Singapore, non solo stop over ma meta "a tutto tondo"

Singapore Airlines, Singapore Tourist Board e Changi Airport insieme per presentare la destinazione
“E’ la prima volta che Singapore Airlines, Singapore Tourist Board e Changi Airport sono insieme per presentare congiuntamente la destinazione Singapore, per mostrare perché visitare la città, perché volare con Singapore Airlines e perché atterrare a Changi e, da qui, raggiungere altre mete dell’area”. Jerry Seah, general manager Italia di Singapore Airlines, introduce così la tappa milanese dell’incontro con la stampa (ieri l’evento si è tenuto a Roma, ndr) di presentazione della celebre meta asiatica, sempre più non solo uno stop over da visitare nelle poche ore di attesa tra un volo e l’altro, ma meta a tutto tondo, in grado di soddisfare le esigenze di un’ampia gamma di viaggiatori.

Porta dell’Asia-Pacifico
Singapore è porta dell’Asia-Pacifico per il viaggiatore italiano ed europeo in generale: dal Belpaese i collegamenti verso Singapore sono operati da Singapore Airlines, che nella summer vola ogni giorno da Milano e 3 volte a settimana da Roma, mentre nella winter season propone 5 collegamenti da Milano e 2 da Roma, sempre a settimana. La compagnia, con 15,2 miliardi di dollari di Singapore di fatturato 2013/14, è un vettore che a buon diritto può dirsi “sano”. Diverse le iniziative per rendere più gradevole il soggiorno, o anche il semplice transito, a Singapore dei passeggeri della compagnia: grazie al Changi dollar voucher i passeggeri hanno a disposizione 40 dollari di Singapore da spendere nell’aeroporto (promozione valida sino al 31 marzo 2015), con costi decisamente contenuti i passeggeri possono approfittare di mini pacchetti, comprensivi di pernottamento, transfer in hotel, alcune visite, per soggiorni brevi in città. Per chi, invece, è solo in transito ed ha 5 o più ore a disposizione, sono possibili tour guidati gratuiti di Singapore. La semplice carta d’imbarco, infine, consente di ottenere sconti in città per hotel, ristoranti, musei, luoghi di interesse, negozi e altro ancora.

Changi, Italia quinto mercato europeo
Nelle statistiche del pluripremiato aeroporto di Singapore l’Italia figura quale quinto mercato europeo, con 167mila 641 arrivi nel 2013. Lo scalo lo scorso anno ha registrato 53,7 milioni di passeggeri. Nei piani della società di gestione, secondo quanto comunicato da Louisa Soon, manager passenger development division Changi Airport, vi è un ampliamento della capacità dell’aeroporto, che dovrebbe passare entro il 2018 a 85 milioni di passeggeri l’anno, che dovrebbero diventare nel decennio successivo 135 milioni.

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte