EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > RUBRICHE - Interviste

Gens Group e la logica della Gdo

Buoni sconto in adv e ticketing legati ad eventi, concerti, incontri sportivi le carte messe sul piatto per incrementare il business

C'è chi dice 550mila euro a banconista, con una marginalità media del 12%, ma quante adv sono sotto questa soglia? La risposta che viene data è un'ipotesi, una domanda a sua volta, "l'80-90%?". E' un tema da sondare. C'è anche chi parla di 250mila euro a banconista, perchè c'è da aggiungere e considerare il fatturato commerciale, che arriva ad una marginalità anche del 60%. Non è possibile? Secondo Roberto Agirmo, cofounder e country manager Gens Group Travel Network, lo è eccome grazie ad una serie di operazioni commerciali che la rete può sviluppare, sfiorando il confine della Gdo. Vediamo come.

Un aspetto che Gens intende sviluppare è il fatturato che deriva da una serie di azioni commerciali che ha in serbo per le proprie affiliate. Operazioni in parte già testate, che riescono a garantire una buona marginalità, appunto. Una delle proposte si chiama Cash back travel point (Cbtp). E' stata presentata in occasione del recente meeting di Gens. Il meccanismo è semplice e prevede "l'accumolo da parte delle adv di punti, che corrispondono a premi, senza che vengano richieste azioni particolari, ma vengono ricevuti per il normale operato di adv". La raccolta punti è legata ad una serie di operazioni fatte durante l'anno, tipo promozioni specifiche, raggiungimento a budget con t.o, obiettivi raggiunti. I punti accumolati sono raccolti in un "salvadanaio virtuale - spiega Agirmo -, accumolando credito da riscuotere. In questo modo l'adv può vedere quanti ne ha. A fine anno solare, il che vuol dire due stagioni (estate e inverno) alla convention annuale di Gens Group saranno distribuiti i premi. La cosa importante è che tutti li riceveranno, anche chi è all'inizio o in fase di startup aziendale". I punti possono essere riscossi sottoforma di premi, cash o altri benefit tipo biglietti aerei, educational lungo raggio. Tra i premi è previsto anche il "PagatoRimborsato", un sistema di marketing territoriale sviluppato da Info Vacanze, uno dei tre network fondatori della newco Gens Group.

Il PagatoRimborsato

Prima di tutto le adv Gens non sono obbligate ad aderire al programma, ci tiene a specificare Agirmo. E' una scelta libera che possono fare. Di cosa si tratta? "E' un sistema di co-marketing attraverso attività commerciali del territorio, sviluppate secondo la logica della Gdo". La sede Gens Group distribuisce buoni sconto spendibili nelle adv aderenti all'iniziativa. Sono circa 3mila le attività commerciali che partecipano all'operazione. "I buoni hanno un valore 1 a 1, ossia 50 crediti corrispondono a 50 euro spendibili. L'operazione punta a far entrare in agenzia un numero importante di clienti a bassa redditività e crea mercato". Il cliente ha l'opportunità di ricevere uno sconto dall'adv "fino al 100% della quota commissionale su prodotto tailor made e da t.o. Resta da pagare la quota di 20 euro a persona per l'apertura pratica". Grazie a sito internet e app le adv possono vedere le attività commerciali che hanno aderito entro i 100 km. L'adv può decidere se vendere il buono all'attività commerciale, portando avanti un "marketing commerciale a livello turistico da cui può trarre un utile, oppure decidere di regalare il buono". Un'operazione interessante per Gens, che punta a proporsi come "la rete vendita a livello nazionale che vende alla Gdo". 

La logica del ticketing in adv 

Non è tutto. Gens è convinta della bontà della logica del ticketing in adv legato a più eventi, che siano sportivi, musicali, teatrali. "A venderli c'è un guadagno pari a zero - afferma Agirmo -, ma il benefit non è questo. Ciò che è importante è che la persona che cerca il biglietto per esempio di un concerto di Vasco Rossi, lo può comperare in agenzia e nello stesso tempo può acquistarea anche il trasporto, oltre al biglietto". Ci sono adv che hanno già saputo cogliere questa opportunità ed organizzano autobus legati agli eventi, che, "se strutturati in un certo modo, portano redditivà". Non solo, è necessario che le adv all'interno dello stesso gruppo collaborino tra di loro, per esempio nell'organizzazione del trasporto. In questo modo il concerto diventa occasione di business per poter costruire un pacchetto legato all'evento, ma è anche un investimento futuro in termini di conquista del cliente. Per questo Gens ha stretto accordi con due realtà, Viva Ticket e Etes (che ha le squadre di serie A e B). s.v.

 

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte