EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > RUBRICHE - Attualità

“Il turismo è scambio culturale e genera rispetto”

Htms celebra 30 anni di attività: Marco innocenti, Gianni Martino ed Emanuele Nasti al giro di boa dell’età da Millennial. Così hanno trasformato il Dmc

Htms ci ha offerto in questi 30 anni un punto di vista privilegiato. Attraverso la conoscenza dei popoli e dei numerosissimi luoghi del mondo che abbiamo visitato, abbiamo aperto le nostre menti alla conoscenza e al rispetto di ogni cultura e di ogni religione, collezionando negli anni un numero crescente di relazioni non solo professionali ma di vera e propria amicizia. Abbiamo così imparato che la conoscenza di ciò che si rappresenta, non è solo un indispensabile strumento funzionale alla vendita di una destinazione, ma un volano di scambi culturali, capace di generare rispetto reciproco”, con queste parole i tre fondatori della società milanese di rappresentanze nel turismo celebrano i 30 anni di attività.

Sono Marco Innocenti, Gianni Martino ed Emanuele Nasti che hanno visto cambiare il modo di rappresentare una destinazione, di proporla per organizzare eventi e congressi, banalmente di “venderla”.

Hanno scritto un libro per raccontare come questo è avvenuto, s’intitola Htms Trenta e si scarica gratuitamente dal loro sito web. Leggiamo “cose” che forse pochi ricordano: Htms ha lanciato Amadeus Italia nell’anno in cui anche il muro di Berlino cade e i Pink Floyd cantano su una piattaforma galleggiante di fronte a San Marco a Venezia, presagio degli effetti di overtourism irrispettoso, di cui andiamo trattando oggi più che mai trent’anni dopo.

Via via la società si arricchisce delle competenze dei tre che si uniscono in tempi diversi: Martino la fonda nell'88, Innocenti arriva in tempo per il World Wide Web che nasce (1991) e Nasti nel 2003 decide di aderire dopo esperienze da direttore d’albergo. Due i momenti cruciali della timeline secondo lui. “Il 2005 e il 2010: il primo con la virata sul segmento Dmc e la divisione Preferred, diventato il core business – osserva Emanuele Nasti, direttore commerciale -. Rappresentiamo operatori ricettivisti in diverse destinazioni: alcuni specialisti di mice altri solo per servizi land. A ognuno garantiamo una rappresentanza esclusiva”

Nel 2010 la rappresentanza da commerciale diventa più consulenziale: per ogni evento/progetto Htms interviene nella progettualità per consigliare sia la migliore destinazione all’azienda-cliente, sia per mettere in evidenza il valore dei partner rappresentati. “Dal 2010 abbiamo investito nella formazione delle nostre risorse, così che non vendiamo mai ciò che non conosciamo da vicino – prosegue Nasti -. Abbiamo diviso per aree geografiche le competenze”. Stati Uniti, Medio Oriente e Sudest asiatico, Indocina, India e Sri Lanka la geografia di Htms oggi.

E come si fa a rimanere competitivi? “Non è vero che un gsa porta fuori mercato il prezzo dell’organizzazione di un evento – conclude Nasti -: abbiamo relazioni di esclusività con i nostri ricettivisti e nella costruzione di un budget non incidono le nostre fee commerciali, che sono su base annuale”. p.ba.

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us