EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Tecnologia

Non si ferma la corsa del mobile

28/01/2013 - numero Edizione 1391
Il futuro del booking online passerà dalle applicazioni smartphone. La nuova frontiera della geolocalizzazione: local advertising con proposte tailor made\r\n
Non è la classica moda passeggera destinata a scomparire. Il fenomeno del mobile è qualcosa che sta già cambiando abitudini e comportamenti d'acquisto. E nei prossimi anni la tendenza è destinata ad accentuarsi sempre di più: secondo una ricerca firmata Morgan Stanley, entro il 2014 gli utenti che utilizzeranno lo smartphone per navigare sul web supereranno quelli che per connettersi si servono del pc.

Le implicazioni
Già oggi il 36% delle mail viene inviato usando gli smartphone e, mediamente, ogni utente lo consulta e utilizza 150 volte al giorno. Come si vede dai dati, il mobile è entrato costantemente a far parte delle nostre vite, diventando anche un mezzo dove è possibile pianificare un viaggio. Il segmento dove è penetrato maggiormente è quello delle prenotazioni alberghiere, soprattutto per il last minute e non è un caso che siano nate applicazioni dedicate per questa nicchia come Blink o BookingTonight. Una ricerca di ebookers.com, rileva come il 70% delle prenotazioni effettuate sulla versione mobile di un sito internet (o delle relative app) viene effettuata il giorno del check-in.
“Crediamo che lo smartphone stia già diventando il nuovo laptop: il tempo per investire nella giusta direzione è poco, ma chi ci riuscirà avrà un vantaggio difficilmente colmabile per gli altri competitor”, afferma Jared Simon, chief operating officer di Hoteltonight.com. Oltre a dotarsi di pagine web dedicate per la visualizzazione su mobile, le aziende stanno sviluppando e perfezionando applicazioni per le piattaforme iOS e Android in modo da sfruttare le nuove potenzialità messe a disposizione dai sistemi operativi. In Italia, però, c’è ancora molta strada da fare visto che il 54% degli intermediari di viaggio e il 50% dei fornitori travel hanno affermato di non possedere un sito mobile, secondo uno studio EyeForTravel.

Marketing locale
Smartphone + Gps = geolocalizzazione. Sarà questa la nuova frontiera del business del mobile. Una ricerca di Google, infatti, ha mostrato come il 90% degli utenti abbia cercato notizie locali su trasporti, servizi e informazioni disponibili nelle immediate vicinanze rispetto al luogo in cui si trovava. In America questo concetto si è già evoluto con i local advertising: non si tratta più di condividere la posizione geografica all’interno dei propri social network, ma di accedere a promozioni e offerte economiche su misura visualizzate sul mobile.

Giovanni Ferrario

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us