EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - In agenda

Easy Hotel Planet e Vodafone: una partnership tutta accessibile

20/05/2013 - numero Edizione 1407
Il progetto di Guida Viaggi e Lp Tour ottiene l'adesione del colosso della telefonia
Approda alla seconda fase il progetto Easy Hotel Planet. L’iniziativa (portata avanti da Guida Viaggi srl e Lp Tour, agenzia specializzata nell'organizzazione di viaggi per disabili) vuole creare un punto di incontro tra le necessità delle persone disabili e l'offerta turistica professionale. Nelle ultime settimane il progetto ha ottenuto diverse adesioni, tra cui spicca quella di Vodafone con l’applicazione EasyWay. “Non possiamo che essere molto soddisfatti di questo accordo firmato con un partner così importante a livello internazionale – dichiara il presidente di Guida Viaggi, Paolo Bertagni –.
EasyWay rappresenta qualcosa di unico nel panorama dell’accessibilità e sono sicuro che il progetto acquisterà sempre maggiore rilievo con il passare del tempo”. Per Maria Cristina Ferradini, responsabile sostenibilità e Fondazione Vodafone Italia, “l’obiettivo congiunto dell’intesa è quello di dare la possibilità ad un numero sempre maggiore di fruitori di verificare e valutare l’accessibilità delle strutture ricettive e dei servizi turistici. Definire il livello e la qualità dei punti di interesse migliora il contenuto dell’app e, contemporaneamente, apporta benefici a tutto il settore”.

L’applicazione
Il progetto EasyWay consiste in un'applicazione per smartphone (realizzata con il contributo di Fish, Federazione italiana per il superamento dell’handicap) e in un sito che permettono agli utenti di esprimere una valutazione di accessibilità rispetto a uno o più punti di interesse. Tutte le persone, quindi, possono contribuire ad arricchire il programma segnalando il grado di accessibilità del luogo che stanno visitando. I dati inseriti all’interno del database di EasyWay resteranno a disposizione di tutti coloro che accederanno all’applicazione per consultare le informazioni che interessano maggiormente.
All’interno dell’applicazione si trovano otto categorie (arte e cultura, farmacie, shopping, dormire, mangiare, tempo libero, trasporti e servizi): selezionando uno dei campi e attivando la geolocalizzazione, il programma individuerà i punti di interesse più vicini e segnalerà nell’elenco quelli che sono già stati valutati da altri utenti. La scheda “dettaglio accessibilità”, inoltre, darà le indicazioni per quanto riguarda determinate caratteristiche del luogo, come l’accessibilità dell’ingresso e degli spazi interni. “Riteniamo che uno strumento in grado di segnalare l’esistenza e il grado di barriere architettoniche negli edifici di accesso pubblico sia essenziale per migliorare la qualità della vita delle persone”, evidenzia Ferradini.

Gli obiettivi
Quali potranno essere i possibili sviluppi della partnership tra Easy Hotel Planet e EasyWay? “Il nostro progetto si struttura sul comparto turistico, quindi trattiamo solo una parte delle categorie presenti all’interno dell’applicazione – spiega Bertagni –. Però, quando avremo raggiunto un numero considerevole di strutture all’interno del nostro database, ci piacerebbe avere un collegamento che dalla schermata di EasyWay di un determinato hotel porti alla relativa pagina del sito easyhotelplanet.com con i dettagli della struttura verificata”.
Il portale contiene schede descrittive, foto e video delle strutture mappate e l’elenco delle agenzie di viaggi specializzate in turismo accessibile: attualmente sono oltre 100 in tutta Italia le adv che hanno aderito al progetto e a cui vengono comunicate periodicamente le strutture ricettive verificate dal personale specializzato Easy Hotel Planet.

Giovanni Ferrario

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us