EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - NoFrills 2013

Evoluzione per Sabre

30/09/2013 - numero Edizione 1419
Il Gds spinge su App, treni e ancillary. Intanto negli Usa è alleanza tra la sussidiaria Travelocity ed Expedia
“La persistenza dell’instabilità politica ed economica degli ultimi anni ha continuato a frenare l’industria del Gds, negli ultimi mesi il mercato ha visto, di riflesso, un forte stallo”. Esordisce così Marco Benincasa, country director di Sabre Italy, alla nostra richiesta di approfondire sull’andamento del business. “La tenuta e la stabilità di molteplici realtà turistiche nazionali ed internazionali hanno avuto inevitabili ripercussioni sull’industria dei Gds”. E questo per ogni comparto della filiera, tranne che in un luogo: l’online. Il turismo online appare il più resistente nei confronti dell’instabilità in corso, ma anche, e soprattutto, quello che più di tutti fa ancora registrare margini di crescita. “Le opportunità di business, nel Travel 2.0, sono enormi”, argomenta il direttore.
In tal senso va vista la partnership tra Travelocity (sussidiaria di Sabre Holdings) ed Expedia negli Stati Uniti, dove la seconda gestirà la maggior parte delle attività di Travelocity, dalla ricerca alla risposta alle domande degli utenti su come effettuare le prenotazioni. “Travelocity potrà avere accesso a una piattaforma di prima categoria e al contempo potrà concentrarsi sul marketing e sulla promozione per costruire una fedeltà al brand da parte dei clienti”. In Italia, invece, Sabre ha acquisito come clienti Nuova Planetario e Globe.

I topic su cui si lavora
App, treni, ancillary per le compagnie aeree e vacanze sono i topic ai quali il Gds sta lavorando in questi anni. L’App center ha raggiunto le 120 applicazioni, molte delle quali gratuite. Tra le ultime lanciate Seat Alerts che aiuta gli agenti a dare supporto ai viaggiatori scontenti del posto assegnato e Aptek Easy Schedules, per lanciare una ricerca di voli scegliendo tra una miriade di parametri.
“Ogni settimana ne vengono scaricate oltre mille in tutto il mondo da professionisti del settore turistico, le possibilità di personalizzazione per l’agente di viaggi sono infinite”. Inoltre c’è un “Selector” in grado di cercare nello store quelle più adatte alle esigenze della propria attività. Sui treni anche Sabre sta giocando la partita dell’integrazione delle ferrovie europee e nordamericane. “Copriamo le reti di 50 società ferroviarie e le funzionalità supportate comprendono integrazione dei Pnr, emissione di biglietteria, stampa remota di biglietteria, back office, itinerario e fattura, VirtuallyThere ed e-ticketing”.

Servizi accessori
L’attenzione ai ricavi ancillari è spasmodico e va cavalcato. “In un mercato cosi competitivo in cui le compagnie cercano nuovi profitti con la vendita di prodotti aggiuntivi, soddisfare le aspettative del cliente diviene prioritario – osserva il manager -. I punti focali restano le preferenze del consumatore, preferenze che costano denaro alle aerolinee. Ormai sta diventando uno standard di settore e per quanto ci riguarda distribuiamo servizi ancillari già da diversi anni”. Si tratta di una nuova parte di contenuti e il compito del Gds è garantire che i vettori possano facilmente integrare le offerte affinché le agenzie possano integrarle a loro volta e proporle. Negli ultimi mesi sono entrati numerosi vettori come El Al, United Airlines e Pegasus, mentre Alitalia, Finnair, Aegean Airlines ed Air France Klm hanno aggiunto il bagaglio prepagato e l’accesso alle lounge. United Airlines ha appena rinnovato l’accordo per dare a Sabre tutto l’inventario. In tutto, il marketplace annovera oltre 400 compagnie.

Paola Baldacci

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte