EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Paesi al microscopio - Oceano Indiano

Richieste stabili in agenzia

14/10/2013 - numero Edizione 1421
Ma i tour operator decidono di aumentare gli investimenti sulle isole.\r\nL’autunno-inverno sarà stagione di debutti e potenziamenti
Che sia colpa del taglio voli dall’Italia, oppure della crisi economica, o trend che cambiano, l’Oceano Indiano sembra in una fase di stallo. Non tutto e non per tutti. C’è la sofferenza di Mauritius per alcuni, o delle Maldive, di contro c’è la rivincita dello Sri Lanka, e comunque c’è una certa vivacità tra i t.o. che, come vedremo, rafforzano gli investimenti. In agenzia, però, il quadro è meno roseo: secondo l’Osservatorio Guida Viaggi, il 43% dei rispondenti segnala un calo delle prenotazioni sull’area tra il 5 e il 15%, mentre per un altro 27% sono stabili. Ma i tour operator non sembrano ridurre gli impegni, anzi l’autunno-inverno porta con sè diverse new entry.

Atlantis Club a Mauritius
E’ ad esempio a Mauritius la novità di Viaggi di Atlantide, che qui ha scelto in investire con un Atlantis Club, il Calodyne Sur Mer Hotel & spa, 3 stelle a Grand Gaube, che si trova a circa 15 km dalla capitale St.Louis con voli da Malpensa e Fiumicino ogni domenica, da dicembre, ed una serie di escursioni.

Passaggi in Madagascar
Passa di mano, o meglio di catalogo, il villaggio di Amarina a Nosy Be in Madagascar. La struttura era finora proposta da Valtur che, come ha spiegato una nota, ha deciso di interrompere le partenze “non avendo certezza di poter fornire un prodotto all’altezza dei propri standard qualitativi a causa di gravi inadempienze contrattuali del fornitore Staff & Co. S.r.l./Orh S.p.A”. La struttura è entrata in programmazione Francorosso come SeaClub: “Prima partenza programmata il 17 marzo 2014 per consentire alla nuova gestione di adeguare gli standard dei servizi ai criteri di qualità imposti dal marchio Francorosso”, spiega il gruppo.

Due novità in casa Hotelplan
Le Maldive sono oggetto di investimento da parte di diversi tour operator. Hotelplan, ad esempio, aggiunge in portfolio due strutture conosciute dal mercato, il Gangehi Island Resort e Kihaad Maldives, confermando poi le esclusive storiche Vakarufalhi, Diamonds Athuruga Island Resort, Fihalhohi Island Resort e Bathala Island Resort. Sempre presenti, ma leggermente ridimensionati, i 5 stelle delle catene più conosciute mentre sono stati incrementati i posti volo Neos, con collegamenti diretti da Milano e Roma ogni domenica dal 22 dicembre, e un numero maggiore di posti garantiti con alcuni dei principali vettori di linea, come Emirates e Qatar Airways.

Maldive per tre
Le Maldive rappresentano il catalogo novità per Jangada che così lancia l’autunno-inverno, e anche I Grandi Viaggi ha scelto di rafforzare l’offerta sull’arcipelago: accanto all’IGv Club Palm Beach sarà prevista l’opzione dell’Iru Fushi (ex Hilton) nell’atollo di Noonu e del Meedhupparu nell’atollo di Raa, in all inclusive.
Dopo Kenya e Mauritius, anche Going scommette sulle Maldive. “Questa novità risponde a una reale carenza di offerta per una meta che, per lungo tempo, è stata di assoluto riferimento per il mercato italiano e che è ancora certamente ambita", afferma Alessandro Seghi, direttore marketing e web. Due le strutture in catalogo: l'Holiday Island Resort all'estremità Sud dell’atollo di Ari e il Royal Island Resort, sull’atollo di Baa.

Re-branding Amo il Mondo
L’Oceano indiano fa parte anche del re-branding di Amo l’Oriente che diventa Amo il Mondo e proporrà, tra gli altri, anche Sri Lanka, Madagascar, e la partnership con Beachcomber: complessivamente, le strutture della catena saranno 7, di cui 6 a Mauritius e un 5 stelle nell'arcipelago delle Seychelles, sull'isola privata di St. Anne.

Gli Oceani African Explorer
Anche un tour operator specializzato come African Explorer ha deciso di ampliare il raggio d’azione con il progetto Oceani africani: si parla di soggiorni lungo i due oceani che lambiscono il Continente e, dunque, anche l’Indiano, proposte di viaggio a Mauritius, Seychelles, Réunion, Rodrigues, in Madagascar, (oltre a Mozambico, Kenya e Tanzania). Tutto solo con vettori di linea.

Seychelles per Kibo
Le Maldive hanno avuto ottimo riscontro per Kibo Tours, con un +35% l’anno scorso, “e per questa stagione intendiamo crescere di un altro 10% - spiega Danilo Gorla, pm Oceano Indiano -. Cresce la richiesta per lo Sri Lanka, non solo in abbinamento ma anche come meta a sé, ad esempio con un nostro tour 7 giorni più un soggiorno mare al Nord”.
Ora il punto di riferimento, oltre alla fidelizzazione ed all’incremento delle Maldive, saranno le Seychelles, “vogliamo consolidare. Andiamo avanti anche con Mauritius (che, spiega il manager,in passato ha forse peccato di un problema di promozione, ndr) che stiamo proponendo anche in combinato con Reunion”. Le vendite vanno bene nonostante la crisi anche per Jetwing, operatore specializzato sullo Sri Lanka (anche in mix con le Maldive): “Le statistiche degli italiani che si recano in Sri Lanka mostrano +14,7% - spiega Michela Adorni, programmazione commerciale -. Il gruppo ha stipulato nuovi contratti con alcuni resort ottenendo tariffe competitive”.
La programmazione prevede proposte di diversa durata “con luxury, standard e boutique hotel e un tour, nuovo per la meta, per chi si interessa di architettura: un percorso alla scoperta delle opere del famoso architetto locale Geoffrey Bawa, scomparso nel 2003, autore di edifici pubblici ville, case private, giardini e hotel”. Soddisfazione Sri Lanka, ma contrazione generale di interesse per Maldive e Mauritius: Carrè Blu ha messo a punto “una serie di promozioni - pervenuteci dalle strutture - con sconti interessanti in bassa stagione. L’entità delle promozioni che riceviamo dai resort ci dà il polso degli scarsi riempimenti. Insisteremo poi maggiormente, anche in termini propositivi, sulla combinazione Paesi del Golfo-Oceano Indiano”.

Albatros a tema
Albatros Top Boat prevede di espandere la presenza nelle agenzie con visite personalizzate “per illustrare le nostre crociere – spiega l’amministratore unico Donatella Telli -, e far conoscere i nostri yacht alle Maldive e gli itinerari tra gli atolli del centro o all’estremo Sud più selvaggio e incontaminato. Riscontriamo che molti operatori non sono aggiornati sulla possibilità, per clientela non subacquea e famiglie con bambini e honeymooner, di poter partecipare ad una crociera e divertirsi praticando altre attività”. Tra le novità, oltre a crociere a tema (ayurvedica e wellness, con biologo a bordo, per l’apnea), ci sarà la navigazione alle Seychelles sulla Goletta Galatea.

Mariangela Traficante

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte