EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Primo piano

Gattinoni Mondo di Vacanze: “La macchina è pronta”

10/03/2014 - numero Edizione 1436
Il network integrato di terza generazione rivela la strategia e sfodera le sue carte
“Abbiamo preparato la macchina, riempito il serbatoio di benzina ed ora è pronta per andare”. Si rifà ad una metafora Franco Gattinoni, presidente di Gattinoni Travel Network, per salutare Gattinoni Mondo di Vacanze.
Il network integrato di terza generazione è pronto e la soddisfazione non manca, visto che il processo di integrazione tra le due reti è avvenuto “più velocemente di quanto previsto. Ci siamo trovati immediatamente”, sottolinea Gattinoni. Il mercato lo si affronta quindi con una realtà da oltre 640 adv. La crescita fa parte, ovviamente delle strategie, ma ciò che spinge la macchina non è la volontà di arrivare ad una numerica elevata di punti vendita.
“Non ci interessa avere 1.000 o 1.500 adv, ci interessa crescere bene - afferma il manager -, anche dove non siamo presenti e con adv importanti, quindi con la qualità”.

I cinque assi
Il network di terza generazione si presenta forte della sua strategia. Cinque gli assi che mette sul tavolo: servizi, prodotto, tecnologia, marketing e squadra. Sono gli elementi di cui deve essere in possesso per affrontare la nuova filiera presente sul mercato.
Infatti, se quella di ieri era formata da “fornitori, t.o, adv e cliente, il mercato di oggi vede fornitori, distribuzione organizzata e cliente”. Pertanto, in una visione di sviluppo futuro, Gattinoni pone le adv in posizione centrale, collocate tra prodotto e clientela. Compito del network è sempre più quello di fornire gli strumenti necessari alle adv.
Quando il manager parla di servizi pensa ai contratti con i t.o, al prodotto personalizzato, centralizzato, in vuoto/pieno, “un prodotto di network che ci distingua dal mercato”. Pensa ai contratti con i vettori per le adv Iata e alla biglietteria centralizzata per le adv non Iata, ma anche ai contratti assicurativi, con i gds, ai sistemi di pagamento centralizzato.
La partita si gioca, poi, sul fronte del prodotto, quello dei t.o. e quello di Gattinoni Travel Experience, che con i t.o. non vuole entrare in competizione, ma piuttosto mira ad andare a “recuperare quel cliente che si è perso con l’online.
Noi facciamo distribuzione, ma vogliamo andare a riprendere quei clienti che si sono persi con i pacchetti costruiti alla vecchia maniera”. E il Mare Italia è uno dei terreni di sfida.
E poi c’è il D-pack, che è “partito un anno e mezzo fa. Molte adv lo stanno utilizzando e noi continuiamo a lavorarci”. Gli investimenti parlano di tecnologia con il rilascio, per il 15 marzo, della piattaforma Passepartout.
“Uno strumento creato su misura delle esigenze delle adv. All'interno della piattaforma sono racchiuse l’area intranet, quella dedicata al D-pack, ai t.o, al prodotto di Gattinoni Travel Experience, in più vi sono sezioni dedicate alla comunicazione”. Con un solo strumento l’adv “potrà verificare le offerte presenti, costi, disponibilità, aggiungere servizi pre-post e durante il viaggio”.
Non ultimo l’investimento sul fronte del marketing e della comunicazione, con il nuovo logo, il nuovo sito, “con il quale abbiamo voluto presentarci come network coeso e orgoglioso di se stesso - commenta Antonella Ferrari, presidente di G40 -. Faremo pertanto delle attività per promuovere il marchio tra le adv”.
Gattinoni Mondo di Vacanze ha deciso di investire in modo forte sulla comunicazione, con una campagna di brand, che pone al centro del messaggio l’adv e il suo ruolo consulenziale. I mezzi scelti, oltre alla stampa, al web ed ai canali social, contemplano anche la tv.

Stefania Vicini

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte