EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - A colloquio con

Travel Hackathon: obiettivi centrati

01/12/2014 - numero Edizione 1461
A NoFrills individuate sinergie per creare valore
“E’ stato un palcoscenico fantastico per mettere alla prova le nostre ipotesi su come avremmo potuto arricchire la catena del valore dell’online travel”. Così si è espresso Simone Lini, ceo & presidente del Cda di Waynaut, per descrivere i risultati raggiunti nel corso della sua presenza al Travel Hackathon organizzato da NoFrills lo scorso settembre. L’evento ha registrato 32 iscrizioni, 8 le realtà selezionate e 4 i nuovi progetti emersi. “Abbiamo usato un approccio particolare, creando una sorta di hackathon inverso – ha spiegato Lini commentando la sua esperienza -; siamo partiti dalle nostre Api, aggiungendo quelle di provider come Expedia, per fornire un’esperienza completa di pianificazione e hotel booking in una sola applicazione”. Il risultato è stato lusinghiero: “Il pitch ha attirato l’attenzione di due Gds presenti. Uno dei due in particolare ha apprezzato tanto il nostro prodotto da inviare la settimana successiva il suo innovation manager da Londra per conoscerci. Stiamo valutando come lavorare assieme ed è un’occasione imperdibile”. Feedback positivo anche da parte di Claudio Biondi, titolare e coordinatore area e-tourism di Csw. Csw ha presentato il progetto Utp-Unesco Touristic Platform. “Il nostro piano ha sortito un proficuo approfondimento dei rapporti con i due Gds presenti (Sabre ed Amadeus) – dichiara Biondi -. La demo è stata apprezzata da ambedue le società e in particolare con Sabre abbiamo completato l'integrazione della nostra piattaforma con un web service Sabre per la ricerca delle tratte aeree ed abbiamo avviato uno studio di possibili partnership future. Con Amadeus abbiamo evidenziato le potenzialità della nostra piattaforma allacciando un interessante rapporto tecnico con il loro innovation manager”.
Grazie all’affiancamento al Cnr di Pisa, all’interno dell’Hackathon, è stata individuata una possibile sinergia operativa Utp-TripEnricher. Sul fronte degli investitori, Biondi precisa: “Abbiamo ascoltato il loro punto di vista, anche se abbiamo registrato un interesse medio-basso per il settore Ict applicato al turismo”. Inoltre, il seminario "Discovering Xft" ha consentito “di approfondire la soluzione tecnologica eXchange For Travel ed il modello di business Afidium”. Progetti degli iscritti ammessi alla fase finale: http://www.nofrillsexpo.com/hackathon2014/progetti/

Il progetto siciliano
In Sicilia il Cunes gestisce il coordinamento dei siti Unesco siciliani in base all’accordo sottoscritto da 43 sindaci dei comuni interessati. L’ente rappresenta, secondo l’analisi di Csw, “una risposta alla necessità di operare sinergicamente”. La Sicilia è regione pilota del progetto, che potrebbe essere implementato in altre aree per realizzare un sistema a rete di incoming.

Laura Dominici

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte